CREMA DI ZUCCA CON PORCINI E ASIAGO E DOLCETTO…

Voglio rinraziarvi per avermi scritto e rincuorato sulla mia amicizia “perduta” lascio che il tempo faccia il suo corso…

Oggi mi sono svegliata e che tempo, pioggia, grigio e ormai il freddo e’ arrivato. Pero’ la cosa bella sono i cibi caldi e coccolosi . Mi piace stare in casa al calduccio magari sotto una copertina  a guardare un film e rilassarmi, cucinare e sentir il profumo del forno…. Questo e’ il mio programma per il lungo fine settimana . Per fortuna facciamo ponte ne abbiamo bisogno.
Mi piace anche come sapete fare delle cenette e stare con amici, magari dopo fare anche qualche giochino di societa’. Ieri sera per esempio ci siamo ritrovate e io e Luisa a cucinare a quattro mani per fare una cena a base di zucca per otto persone che vi posteremo a breve. Mi piace cucinare con lei perche’ ci capiamo al volo, siamo in sintonia e intanto chiacchieriamo. La serata e’ passata veloce e molto divertente mentre fuori c’era un tempo veramente da lupi. Queste cose mi ricaricano ed e’ vero che le  amicizie ci sono sempre sia nei momenti bui che in quelli divertenti. Luisa e’ speciale ha il dono di farmi stare sempre bene. Prima non mi sognavo nemmeno di chiamare nessuno per dire le mie cose ma anche quelle piu’ sciocche, ora ho il bisogno di dirgliele e lei anche. Sono arrivata a 36 anni per scoprire cos’e’ realmente l’amicizia e mi piace! Devo dire che anche con alcune di voi e’ nata io la chiamo sempre amicizia perche’ mi conoscete e quando ci si scrive sento il vostro apppoggio e non vi voglio perdere:-)
Bene, ora passiamo alla ricetina, perche’ vi scrivo sempre che amo la zucca e poi non posto mai niente ma perche’ non faccio in tempo a fotografare. Questa zuppa la faccio spesso e ci piace molto!!!

Inredienti per 2 persone:
300 gr. di zucca
1/2 cipolla rossa
1 bicchiere d’acqua
1 cucchiaio di rosmarino TecAl
sale Gemma di mare
pepe bianco TecAl
porcini marinati
cubetti di Asiago
1 cucchiaino di zenzero in polvere

Mettiamo in una pentola la zucca tagliata a pezzi, la cipolla a rondelle e il bicchiere d’acqua. Copriamo e lasciamo cuocere a fuoco lento per 30 minuti. Prendiamo il frullatore ad immersione e riduciamo tutto ad una crema. Saliamo, pepiamo, aggiungiamo il rosmarinoe lo zenzero, mescoliamo e mettiamo sul fuoco basso per altri dieci minuti. Mettiamo nel piatto e aggiungiamo dei dadini di Asiago e i porcini marinati. Per i porcini , li ho puliti, tagliati a pezzi e messi a marinare con aceto di mele, poco olio e prezzemolo per una notte.Come vedete non c’e’ praticamente olio per cui se volete un piatto totalmente light togliete il formaggio.

 IL DOLCETTO…

Mio marito mi aveva anche chiesto se non facevo niente di pauroso per Halloween, allora avevo pensato di fare la faccia di una zucca , ma non mi e’ venuta… Quando ha visto cosa avevo fatto ha esclamato ” il pulcino pio assassino”!!! Potete ridere, lo so e’ molto ma molto ridicolo ma ve l’ho postatao lo stesso per farvelo vedere:-) E’ una semplice crostata con : 200 gr. di farina “0”, 50 gr. di farina di mandorle, 1 uovo, 70 gr. di burro, 70 gr. di zucchero e un pizzico di sale. La marmellata e’ di melograno e lamponi, buonissima me l’hanno regalata. 

Vi auguro un buon fine settimana e vi abbraccio!!!

VELLUTATA ROSSA CON YOGURT GRECO

Eccomi qui! E’  stata una settimana folle… Per fortuna e’ finita! Niente di brutto ma tutto di corsa, la mia cara Luisa mi ha definito una leprottina, a dire il vero i dentoni ce li ho:-) In questi giorni di poco tempo la cucina e’ stata trascurata un pochino  ma voglio lasciarvi la ricetta di questa vellutata che mi e’ piaciuta proprio! E poi che colore… Mi piace questo rosso acceso! 

Ingredienti per 2 persone:
4/5 rape rosse
1 sedano rapa
mezzo lime
mezza confezione di yogurt greco magro
100 gr. di trito di cipolla, sedano, carota
sale rosa Store Valtellina
pepe bianco TecAl
olio evo Dante

Laviamo  bene le rape e il sedano rapa. Li sbucciamo e tagliamo a pezzettini. Prendiamo una pentola aniaderente capiente e versiamo un cucchiaio di olio evo e il trito di sedano, cipolla e carote. Facciamo soffriggere un po’ e mettiamo il sedano e le rape, le saltiamo per pochi secondi e infine ricopriamo con l’acqua tiepida. Lasciamo cuocere con il coperchio per un’ora . Lasciamo raffreddare sempre coperta, poi con il frullatore ad immersione passiamo tutto fino a quando non sara’ diventata una crema. Mettiamo il sale rosa  il pepe bianco e il succo di mezzo lime, mescoliamo e lasciamo riposare. La serviamo calda con un ricciolo di yogurt greco che ho fatto con un sache a poche. Poi ci siamo deliziati con una fetta di  crostata che ci ha mandato gentilmente lo Store Valtellina che ha sempre prodotti ottimi, andate a visitare il loro sito!

Con questa ricetta partecipo al contest Cuochina sopraffina .

 Ragazze vi ringrazio del premio che postero’ al piu’ presto:-) 

CREMA DI TOPINAMBUR

Devo essere sincera… ho scoperto da poco il topinambur e mi piace! E’ un tubero simile alla patata con un sacco di proprieta’ e contiene l’inulina uno dei componenti fondamentali per migliorare la digestione e aiuta ad abbassare la glicemia.  Ha poche calorie ed un gusto delicato che assomiglia al carciofo. Si puo’ mangiare crudo mettendo un po’ di limone per non farlo annerire, lessato, fritto, insomma come piu’ vi piace!
Ingredienti per 2 persone:
500 gr. di topinambur
1/2 cipolla bianca
sale 
pepe bianco TecAl
200 ml. di brodo vegetale
prezzemolo
Sbollentiamoi topinambur per 10 minuti,  li facciamo intiepidire e leviamo la buccia. Li  tagliamo a pezzettini e mettiamo in un pentolino antiaderente con la cipolla e il brodo. Cuociamo a fuoco lento per 15 minuti. Lasciamo intiepidire e frulliamo con il frullatore ad immersione. Saliamo, pepiamo e mettiamo il prezzemolo a piacere. E’ buona sia fredda che calda. Io l ‘ho abbinata a dei crostini integrali con sesamo e il Pate’ di tonno AsdoMar .Con questa ricetta partecipo alla raccolta Topinambur questo sconosciuto di Cucinando e assaggiando.

VELLUTATA DI PISELLI A MODO MIO

La pioggia non ci lascia… non ho piu’ parole. La natura si sta rivoltando contro di noi perche’ molte volte l’abbiamo trattata male. Dovremmo averne piu’ cura e invece….

Oggi zuppa di piselli visto che parlo di natura e un piatto caldo va sempre bene!
Ingredienti per 4 persone:
250 gr. di piselli spezzati Melandri Gaudenzio
1 scalogno
2 cucchiai di olio evo Dante
6 fette di speck affumicato
125 gr. di gorgonzola
pepe bianco Tec Al
sale
Cuciniamo i piselli spezzati in acqua con poco sale per 40 minuti, terminata la cottura li facciamo raffreddare mettendoli a bagnomaria in acqua e ghiaccio per bloccare la cottura e mantenere il colore verde. Tritiamo lo scalogno e lo facciamo passire in una padella antiaderente con un po’ di olio e 2 cucchiai di acqua.  Mettiamo i piselli , lo scalogno, l’olio evo  in una ciotola dai bordi alti e con il frullatore ad immersione facciamo una vellutata. Versiamo tutto in una pentola antiaderente aggiustiamo sale e pepe. In un’altra padella facciamo a piccoli pezzi lo speck e lo cuociamo a fiamma alta per pochi minuti fino a quando non sara’ diventato croccante. Ora possiamo impiattare, versiamo un po’ di vellutata in un piatto, mettiamo del gorgonzola e una spolverata si speck croccante. Finiamo con del pane tostato.