PANINI DOLCI AL LATTE

Eccoci di nuovo ad inizio settimana, spero che dopo questa ondata di maltempo per un po’ ci lasci stare! Per fortuna sabato sono riuscita a prendere un po’ di sole 🙂 Mio marito e’ tornato a casa prima da lavoro e mi ha detto “dai andiamo a prendere un po’ di colore!” Cosi’ in velocita’ ho preso un po’ di frutta, mi sono cambiata e via!!! Ci siamo trovati con Luisa e consorte e siamo andati…. No non al mare ma sul Piave! E’ piu’ vicino e possiamo portare le nostre bestioline che si divertono un sacco ad andare in acqua! Avevo bisogno di una giornata di relax, chiacchiere e senza pensieri in questi ultimi giorni siamo sempre di corsa… Stiamo ultimando varie carte per l’adozione e la burocrazia non aiuta. Vi avevo detto che mi sono data ai lievitati e ho fatto questi panini dolci al latte,  mi sono piaciuti tantissimo cosi’ ne ho portati anche ai miei che li hanno mangiati tutti e chiesti ancora!!!

Ingredienti per 6 panini:
130 gr. di farina di manitoba Molini Rosignoli
130 gr. di farina “00” Molini Rosignoli
40 gr. di zucchero
130 gr. di latte tiepido
40 gr. di burro
70 gr. di uvette o gocce di cioccolato
4 gr. di lievito di birra disidratato
la scorza di un limone
1/2 cucchiaino di sale
gelatina di albicicche da spennellare

Per prima cosa in un recipiente mettiamo 80 gr. di farina “00” con 80 ml. di latte tiepido, 2 cucchiaini presi dal totale dello zucchero e il lievito, facciamo una pastella mescolando, copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare un’ora e mezza in un un luogo tiepido. Trascorso il tempo aggiungiamo il resto delle farine, lo zucchero, il latte, il burro, la scorza del limone e infine il sale. Impastiamo energicamente per una decina di minuti dopo aggiungiamo le uvette fatte rinvenire precedentemente. Mettiamo a lievitare in una terrina coperta dalla pellicola in forno con la luce accesa per almeno 2 ore, deve raddoppiare il volume. Riprendiamo la pasta e la dividiamo in 6 palline, le mettiamo su una placca coperta da carta da forno copriamo con un canovaccio e lasciamo lievitare per un’ora. Cuociamo a forno gia’ caldo a 180° per 20/25 minuti. Appena sfornati li spennelliamo con la gelatina di albicocche. Sono ottimi da colazione, ma anche come merenda!

Con questa ricetta partecipo al contest di Delizie da mille e una notte :

E anche al contest di Giovanni peccati di gola:

Voglio ringraziare di cuore Vane per questo bellissimo premio che come sapete ormai io lo giro a voi che venite a trovarmi:-)

CROSTATA FRAGOLE E ANANAS CON CREMA AL LIMONE LIGHT

Allora come state passando questi giorni?! Io bene… Anche se il tempo non e’ dei migliori qui, ma fa gia’ un po’ piu’ caldo e questo mi basta. Noi siamo rimasti a casa tranquilli a fare con calma tutte le cose che di solito rimandiamo… Ieri per fortuna non pioveva e abbiamo dedicato la giornata ai lavori di casa e lavaggio “bestiole”… La vecchietta e’ tranquilla ma il giovane una disperazione non vuole essere lavato!!!!  Il giorno prima mio marito si e’ anche cimentato nella preparazione della pasta della pizza cosi’ dopo 24 ore di lievitazione alla sera me l’ha farcita e cucinata e devo dire che e’ stato molto bravo…. ma ve la postero’ piu’ avanti! Per finire la cenetta nel pomeriggio ho preparato anche questa crostata ma l’ho allegerita senno’ qua altro che prova costume:-) 

Ingredienti per una teglia da 24cm:
250 gr. di farina integrale
1 uovo
125 gr. di zucchero
1 bustina di vanillina
125 gr. di burro
1 cucchiaino di lievito
1 pizzico di sale

Per la crema:
succo e scorza di un limone bio ( se piccolo anche 2 )
450 gr. di latte delattosato
80 gr. di maizena
100 gr. di zucchero
1 pizzico di curcuma

Per farcire:
1 ananas fresco
1 vaschetta di fragole

Per conservare gelatina di albicocche

Iniziamo con  la frolla. Mettiamo la farina, lo zucchero, la vanillina, il lievito , il pizzico di sale, l’uovo e il burro  impastiamo velocemente amalgamando tutto. Formiamo una palla, l’avvolgiamo nella pellicola e facciamo riposare per un’ora in frigo. Nel frattempo facciamo la crema. Prendiamo un pentolino antiaderente mettiamo il succo e la scorza del limone, la maizena, lo zucchero e un po’ di latte a temperatura ambiente mescoliamo senza fare grumi, aggiungiamo un pizzico di curcuma per dare il colore giallo, non ne risente il gusto credetemi. Accendiamo il fuoco e versiamo il restante latte. Continuiamo a mescolare fino a quando si sara’ addensato. Lasciamo raffeddare mescolando ogni tanto. Riprendiamo la frolla, la stendiamo in una tortiera da 24 cm. e facciamo i bordi alti, copriamo con la carta da forno e mettiamo dei fagioli sopra ( cottura in bianco) . Cuociamo a 180° per 15/20 minuti poi togliamo i fagioli e facciamo altri 5 minuti. Lasciamo raffreddare. Prendiamo la crema e la versiamo all’interno del guscio di folla, la livelliamo e mettiamo la frutta che abbiamo lavato e tagliato. Infine aggiungiamo la gelatina di albicocche come copertura. Questa crostata mi e’ piaciuta molto anche perche’ adoro la frutta!

Con questa ricetta partecipo al contest di ” L’amore in cucina

Voglio anche ringraziare Tiziana e Sabrina Boschetti per avermi dato questo premio portafortuna!

RED VELVET PER IL MIO COMPLEANNO!

Ecco la torta che mi sono fatta per il mio compleanno, una red velvet! Ne ho sentito parlare tanto , la vedevo da Buddy  “il boss delle torte” ed ero curiosa… Sinceramente non so il gusto che deve avere perche’ non ne ho mai assaggiata una, ma a me non ha fatto impazzire. Probalmiente si va a gusti, io la trovo stucchevole, la pasta e’ vero che resta umida ma ha una consistenza strana , ne dura ne morbida . Pero’ mi sono tolta questa curiosita’! Ve la posto perche’ era carina. La serata e’ stata allietata dalla mia famiglia e dalla mitica Luisa e consorte. Credo che fosse da anni che non passavo un compleanno cosi’ divertente e spensierato. Le sorprese erano tante e Luisa ha fatto delle cose che mi hanno commossa, per me i gesti valgono piu’ di qualsiasi regalo! Anche se devo dire che i regali non sono mancati:-)

Volevo ringraziarvi per tutti gli auguri e i bellissimi commenti che mi avete fatto!!!!

Ingredienti:
200 gr. di farina “00” Molino Chiavazza
50 gr. di Amizea Molino Chiavazza
3 uova
280 gr. di zucchero
110 gr. di burro
250 gr. di latticello ( se non lo avete fate meta’ yogurt greco e meta’ latte)
1 cucchiaino e mezzo di colorante rosso alimentare
1 cucchiaino di lievito per dolci
1 cucchiaino di cacao amaro
1 cucchiaino  di aceto di mele
Per la farcitura:
250 gr. di ricotta
250 gr. di philadelphia light
200 ml. di panna vegetale da montare Codap
100 gr. di zucchero a velo
1 bustina di vanillina

In una planetaria con la frusta a k montiamo il burro con lo zucchero. Quando e’ diventato soffice aggiungiamo le uova una alla volta facendo attenzione che siano bene incorporate. In un’altro recipiente mettiamo il latticello e il colorante rosso e mescoliamo fino a quando il colore e’ uniforme. Setacciamo la farina con l’amido, il cacao e iniziamo a mettere un cucchiaio di farina nel composto di burro intervallato da un po’ di latticello. Tutto deve essere ben amalgamato. Infine mettiamo l’ aceto nel lievito e versiamo subito nell’impasto mescolando. Mettiamo in una tortiera  da 24 cm. e cuociamo a forno gia’ caldo 175° per 45/50 minuti. Sforniamo e lasciamo raffreddare. Prepariamo la farcitura. Montiamo la panna e mettiamo da parte. Sempre con le fruste elettriche facciamo una crema con la ricotta, la philadelphia , lo zucchero a velo e la vanillina. Poi delicatamente incorporiamo la panna. Prendiamo il dolce lo tagliamo in tre sezioni e iniziamo a farcire ogni strato. Alla fine stendiamo anche all’esterno la crema, la livelliamo e quella che avanza la mettiamo in un sache a poche per fare i decori. Io ho aggiunto la scritta con del gel colorato e i confetti rossi.

Con questo dolce partecipo al contest La cultura del frumento- Molino Chiavazza:

 Volevo lasciarvi anche qiesta immagine di felicita’….

Il dolce lo ha fatto Luisa per me!!!!!!
Volevo ringraziare di cuore RossellaMolly per questo graditissimo premio!

Copio esattamente come nasce il tutto..
Il premio “Il Blog Affidabile” è un modo per aiutare a far conoscere dal basso il lavoro dei molti blogger italiani che aggiornano con passione, dedizione e costanza il loro diario online, ma che non sempre sono noti al grande pubblico.
Come? Facendo in modo che siano gli stessi blogger che ricevono il premio (e possono fregiarsi del distintivo di “Blog Affidabile”) a nominarne e premiarne altri.

Come si distingue un Blog Affidabile? Per alcuni semplici ma importanti regole:

1) E’ aggiornato regolarmente
2) Mostra la passione autentica del blogger per l’argomento di cui scrive
3) Favorisce la condivisione e la partecipazione attiva dei lettori
4) Offre contenuti ed informazioni utili e originali
5) Non Ă© infarcito di troppa pubblicitĂ 

non posso che esserne contenta.
Ora devo , come da regolamento assegnare questo premio di ” blog affidabile” organizzato dal sito “gli affidabili.it”
a 5 blog che secondo me abbiano queste 5 qualitĂ .
Avrei voluto darlo a molte altre ma devo assegnarne solo 5 ..

Qui potrete prelevare il banner del premio http://www.gliaffidabili.it/a/altro/il-premio-il-blog-affidabile
Mi e’ dispiaciuto dover scegliere solo 5 blog perche’ tutti siete meritevoli di questo premio!!!

CORNETTI MORBIDI RIPIENI

Oggi e’ un inizio di settimana strano… Pieno di pensieri che vanno e vengono… Sara’ che fra un po’ e’ il mio compleanno e immancabilmente si fanno dei bilanci. Il tempo passa troppo veloce quando non vuoi e lento quando invece dovrebbe correre! Un’ altro anno e’ passato, ho aperto questo blog e mi sono accorta l’ altro giorno che anche qui e’ gia’ trascorso piu’ di un anno e non me ne sono resa conto… Devo fare qualcosa anche perche’ vi meritate un pensiero… Passo dai 35 ai 36 senza grandi cambiamenti, ma sempre con i progetti in testa, mi dico che qualcosa ho fatto ma c’e’ ancora tanto da fare… Una delle cose piu’ belle che mi sono successe e’ stato di incontrare una persona che ha saputo darmi tutta la sua amicizia incondizionatamente, sempre presente e sempre pronta a correre in qualsiasi momento. Un’ amicizia nata anche questa in un anno ma che sembra ci sia da sempre! Con lei ho pianto, riso, condiviso grandi notizie e grandi progetti, abbiamo fatto le matte e giocato, cucinato e chiacchierato… E so che non posso piu’ stare senza questa straordianaria amica… la mia Luisa ! Alla fine rileggendo sono successe tante cose e mi auguro che il futuro mi riservi altre belle novita’! Ora vi lascio con questi morbidi cornetti che con il loro profumo vi delizieranno! Un abbraccio a tutti voi che mi seguite!!!!

 Ingredienti per 8/10 cornetti:
350 gr. di farina per dolci e sfoglie Molini Rosignoli
20 gr. di burro
50 gr. di zucchero
10 gr. di lievito di birra fresco
2 uova
1 bustina di vanillina
1/2 bicchiere di latte
un pizzico di sale
Per la farcitura:
Cremosa al mandarino di Bacco
Zucchero a velo

Sbricioliamo il lievito di birra in una ciotolina, versiamo poco latte tiepido e mescoliamo. Quando il lievito si e’ sciolto mettiamo 50 gr. di farina e formiamo un panetto che mettiamo a riposare per 30 minuti in un luogo tiepido. Intanto disponiamo la restante farina a fontana, nel centro mettiamo un pizzico di sale, la vanillina, le uova, lo zucchero e il burro morbido. Impastiamo energicamente fino a quando non diventa un composto liscio e tutto e’ ben amalgamato. Allarghiamo la pasta e mettiamo dentro il panetto lievitato. Impastiamo ancora fino a renderlo di nuovo liscio ed elastico. Mettiamo la pasta in una ciotola, copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare in un luogo tiepido per almeno 6 ore. Trascorso il tempo stendiamo la pasta dello spessore di circa 1 cm. facendo un cerchio. Tagliamo a spicchi e dentro spalmiamo la cremosa al mandarino ma va bene anche qualsiasi altra crema o marmellata. Li arrotoliamo non troppo stretti dalla parte piu’ larga per chiuderli con la parte a punta.

 Facciamo lievitare per un ‘altra ora coperti da uno strofinaccio umido. Prima di infornarli spenelliamo un po’ di uovo sbattuto sopra. Cuociamo a forno gia’ caldo a 200° per  30/40 minuti. Quando si raffreddano li spolverizziamo con lo zucchero a velo. 
Volevo ringraziare di cuore i blog “Tigella e crespella” , “Le ChĂ teau des gourmandises“, “Dolci e fantasie di Lucia” , Barba-pasticcetti“,” Ghiotto di salute“, “Arte,zucchero e fantasia”  per questo splendido premio:-)

                                        Le regole del premio:

Chi riceve il premio dovrĂ :
 

nominare e ringraziare chi gli ha donato il premio
linkare il blog di chi l’ha nominato
condividere 7 ricette dolci che gli hanno cambiato la vita
nominare altri 10 cake blogger a cui vorrĂ  dare il premio e comunicarglielo
Le mie 7 ricette dolci che mi hanno cambiato la vita sono:
1-  2 cuori di cioccolato perche sono belli e buoni
2-  la torta della mia mamma ricotta e noci che per quanto provo a farla non e’ mai come la sua!
3-  il tiramisu’ della mamma che fa’ sempre per il mio compleanno ed e’ speciale!
4-  dolce alla frutta con pan di spagna perche’ lo faccio per l’anniversario del mio matrimonio
5- rose con crema al limone sono troppo golose!
6- la meringata a 4 mani il primo dolce fatto con Luisa:-)
7- i dolci che verranno….
Questo premio lo giro a tutti quelli che pasano di qui, perche’ siamo tutti meritevoli con l’amore e la fatica che mettiamo nei nostri blog!
 Volevo anche parlarvi di questo libro stupendo fatto per beneficenza, vi lascio la lettera della promotrice Patrizia Bosso e spero che lo prenotiate in tanti!

Oggi è nato i-Kitchen, il libro delle ricette che tantissimi amici, food blogger e non, hanno voluto donare ai piccoli della Casa Famiglia di Rocchetta Vara.
Si, lo so, ho impiegato moltissimo tempo a fare correzioni, stendere elenchi, impaginare, stressarvi uno per uno (e quante volte!) per ricevere le vostre autorizzazioni alla pubblicazione, e poi controllare le bozze, e rifare elenchi, ripescare ricette dimenticate, cancellare quelle arrivate in serie (a volte la generositĂ  è davvero una valanga!) uniformare caratteri  grafici e struttura di ogni ricetta…
Il libro è pronto: la copertina è stata disegnata da un’allieva della Accademia di Belle Arti di Genova e per questo ringrazio la Professoressa Emilia Marasco.
Il titolo l’abbiamo deciso tra una rosa di moltissimi… ci sembrava potesse racchiudere l’idea di una cucina che ha trovato, attraverso Internet, la capacità di correre veloce, di donarsi, di fare, appunto, “rete” solidale e generosa.
Potremo, per ora, prenotare il libro sul sito dell’editore
http://www.liberodiscrivere.it/biblio/scheda.asp?OpereID=161267
ArriverĂ  poi in libreria, un giorno, speriamo; per ora, vogliamo che tutto il ricavato possibile vada alla Casa Famiglia di Rocchetta e sappiamo bene che il circuito delle librerie ha un costo forte, che inciderebbe notevolmente sul prezzo finale o sul contributo alla Casa Famiglia.
Se potete, aiutateci a diffonderlo: regalatelo, consigliatelo, fate un piccolo post sui vostri blog, organizzate riunioni o presentazioni, parlatene!
Abbiamo bisogno di voi, per farlo camminare veloce, dritto e sicuro!
Grazie

SARDE IN CROSTA AL FORNO

Questi giorni sono stati un vortice di novita’… Notizie che aspettavo, sinceramente non sono ne belle ne brutte … sono utili mi servono per perseguire i miei obbiettivi. Sono fiduciosa in questo 2012, ho veramente bisogno di credere che le cose cambieranno e che tutta la fatica, le delusioni, l’amarezza e la tristezza che ho provato saranno ricompensate! Vorrei dire di piu’, ma come vi ho gia’ detto altre volte e’ una questione talmente delicata e lunga che voglio aspettare per poter poi dare una bella notizia! Oggi ricettina leggera, con pesce azzurro che fa sempre bene:-)
 Per 2 persone:
4/6 sarde pulite
pomodoro ciliegino semisecco Agromonte
pane di kamut integrale grattugiato
un cucchiaino di capperi 
1/2 limone
sale rosa StoreValtellina
4/5 pmodorini freschi
olio evo Dante
Prendiamo il pane gratuggiato e lo mettiamo in una terrina. Insieme mettiamo un po’ di pomodorini semisecchi e quelli freschi precedentemente lavati e tagliati a pezzetti e un cucchiaio raso di olio. Aggiungiamo i capperi e mescoliamo per amalgamare tutto. Prendiamo le sarde versiamo il succo di limone e le saliamo. Infine le mettiamo su una pirofila antiaderente e ci versiamo sopra il composto di pane. Inforniamo a 150° per 15 minuti. Poi mettiamo la versione grill per 5 minuti. Le serviamo calde con una bella insalatina. Il pane grattugiato di kamuto integrale  l’ho trovato al bilogico ma se avete del pane a casa potete anche farlo.
Ora vorrei anche ringraziare CarlaEmilia di “Un’arbanella di basilico” e Carla di “Tigella e crespella” per avermi dato questo splendido premio che mi fa veramente tanto felice! Anche perche’ e’ sempre bello vedere che si pensano di me:-) E’ anche un bel giochino perche’ ora io lo passero’ ad altre splendide blogger e bisogna condividere 7 cose importanti che ci riguardano . Le mie sono:

1- mio marito, sempre presente e assaggiatore ufficiale!
2- mio fratello e i miei genitori, sempre accanto sia nei momenti belli che in quelli brutti
3- la mia migliore amica Luisa e ringrazio sempre di averla accanto e per tutta la gioia che mi da!
4-le mie due bestioline Luna e Buddy perche danno amore incondizionatamente
5- tutte le persone che mi stano vicine e vi assicuro che non sono molte…
6- il mio KitcheAid grande aiuto in cucina
7- tutte voi amiche care del blog!

Ora lo giro a:
Luisa di 2 ghiotto di salute”
Yrma di ” a fiamma dolce”
Renata di ” Rosa ed io”
Claudia di ” My ricettarium”
Franca di “La giostra della vita”
Elvira di ” Asinochilegge”
Stefania di ” Nuvole di farina”
Batu’ di” Batuffolando”
Artu’ di ” la casa di Artu'”
Etika di ” la  Erika in cucina”
Ma lo do a tutte voi che passate di qui perche’ ce lo meritiamo con tutto l’impegno e l’amore che mettiamo nel blog:-) Vi abbraccio tutte!