PANINI MORBIDISSIMI ALLA RICOTTA

Vi voglio ringraziare davvero tanto per tutti i vostri commenti e non vi nascondo che mi sono commossa siete davvero uniche!!! Sapere che c’e’ gente che aspetta con me fa diventare meno pesante queta attesa per cui non posso che esservene grata:)
Qui la primavera si fa vedere pochino la maggior parte dei giorni piove… Ma ieri era una giornata stupenda e allora usciti da lavoro io e mio marito siamo andati a fare una passeggiata per rilassarci. Si sta benissimo all’aria aperta, io mi rigenero e sentire il sole sulla pelle e’ qualcosa di magico… Non ve l’ ho mai nascosto io sono per il caldo, per il mare, quello poco affollato, quello che riesci a stare tranquillo e non uno sopra l’altro… Spero davvero che questo fine settimana ci sia il sole perche’ un giretto al mare lo vorrei davvero fare…
Un’altra cosa che mi rilassa e’ panificare. Quanto mi piace mettere le mani in pasta!!! Questa ricetta e’ uscita un po’ per caso… Era da un po’ che non facevo pane e avevo una ricotta in frigo che chiedeva di usarla e allora ecco che sono usciti questi panini morbidissimi e molto gustosi sia da soli che con qualche salume.

Ingredienti:
125 gr. di semola rimacinata
125 gr. di manitoba
125 gr. di farina “00”
220 gr. di acqua tiepida
250 gr. di ricotta
 10 gr. di sale
10 gr. di zucchero
4 gr. di livito di birra liofilizzato

Mescoliamo tutte le farine insieme. Mettiamo lo zucchero e il lievito con le farine e mescoliamo il sale nell’acqua. Versiamo l’acqua e iniziamo ad impastare. Infine aggiungiamo la ricotta e impastiamo per una decina di minuti. Il composto risulta molto molle non aggiungiamo altra farina. Lasciamo lievitare per 3 ore. Riprendiamo l’impasto e facciamo delle pagnottine. Le mettiamo su una placca da forno e le copriamo, lasciamo lievitare fino al raddoppio del volume. Io le ho decorate con dei semi di zucca e sesamo. Le cuociamo a forno gia’ caldo a 200 ° per 15 minuti poi abbassiamoa 180° per altri 15 minuti. Sforniamo e lasciamo raffreddare.

SODA BREAD CON OLIVE

Volevo scusarmi con voi per non aver ancora messo i vincitori del Giveaway ma purtroppo sono in ritardo perche’ sabato e’ stata una brutta mattinata. Siamo andati a fare una passeggiata con i nostri pelosi e mentre tornavamo a casa la mia Luna e’ stata aggredita da un cane ed ora e’ abbastanza grave. E’ successo tutto in un secondo,  non sono riuscita a tenerlo lontano, era grande e in un batter d’occhio gli era sopra. Il suo padrone ci ha messo un po’ ad arrivare io ero la piu’ vicina,  ho cercato di staccarli, per fortuna mio marito con forza lo ha tirato via. Siamo corsi subito dalla nostra veterinaria e ora deve fare tanto riposo, le lesioni sono belle profonde e lei ha 13 anni per cui ci vorra’ tempo. Io so che ce la fara’ perche’ ne ha superate tante e’ un cane forte, solo che  ho bisogno di una pausa. Spero al piu’ presto di mettervi i risultati, intanto mi scuso ancora…. lo so che per certe persone e’ esagerato ma io la considero di famiglia, io e lei siamo sempre state insieme e il nostro rapporto e’ speciale, per questo ho bisogno di starle vicino finche’ non stara’ meglio.

Vi lascio questa ricetta veloce.

Ingredienti:
200 gr. di farina “00”
250 gr. di farina integrale
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di bicarbonato
400 ml.  di latticello
una maciata di olive

Setacciamo gli ingredienti secchi in una ciotola, facciamo  un buco in centro e versiamo quasi tutto il latticello. Impastiamo bene, l’impasto deve risultare morbido ma non bagnato. Se necessario unite anche il resto del latticello. Rovesciamo l’impasto su una superficie infarinata e amalgamiamo con le olive. Modelliamo la pasta con la forma di una pagnotta rotonda di 20 cm. circa. Trasferiamo su una placca ricoperta da carta da forno. Incidiamo una croce al centro e cuociamo a forno gia’ caldo 220° per 25/30 minuti.Servite sia tiepido che freddo.

PANINI DOLCI ALLA MARMELLATA PER UNA SANA MERENDA

Ogni tanto vado indietro con la memoria e torno bimba…. La mia infanzia e’ stata felice, mi hanno sempre voluto bene e quando ci siamo trasferiti in questo paesino eravamo i primi in quelle casette a schiera… Attorno c’erano i campi … Poi nelle casette vicine sono arrivate due mie compagne di classe e dietro la via abitava il mio migliore amico per cui l’estate la passavamo tutti insieme a giocare fuori, nascondino, a correre in bicicletta, ridere e scherzare…. Poi a meta’ pomeriggio mia mamma ci preparava la merenda, un bel pezzo di pane con la mitica nutella oppure la marmellata, ma la nostra era speciale perche la faceva mia zia  con i frutti dei suoi alberi per cui quando mangi un boccone di quel pane con marmellata sentivi tutto il gusto della frutta!!!!
Per questo quando ho visto il contest di Cristina mi e’ piaciuto subito , per cui ho voluto creare dei panini dolci morbidi con una variegatura di marmellata, che possono essere mangiati come merenda.

Ingredienti pr 6/7  panini:
340 gr. di farina “00”
110 gr. di zucchero
185 ml. di latte tiepido
40 gr. di burro fuso
1 tuorlo
2 cucchiaini di lievito di birra secco
1 cucchiaio di scorza d’arancia grattugiata bio
semini di una bacca di vaniglia
Confettura di albicocche bio Lazzaris

Per la copertura:
gelatina di albicocche
zucchero semolato

Mescoliamo in una ciotola il lievito, due cucchiani di zucchero, il latte e i semini della vaniglia. Copriamo e teniamo al caldo per cinque minuti fino a quando si forma una schiuma in superfiecie. In un’altra ciotola mescoliamo la farina, lo zucchero rimasto e la scorza d’arancia. Uniamo il burro fuso, il tuorlo e il composto con il lievito e impastiamo per una decina di minuti fino a quando non sara’ liscio e omogeneo. Dividiamo in sei o sette pezzi , dipende da quanto grandi vogliamo fare i panini, formiamo delle palline, facciamo un buco e mettiamo un cucchiaino di confettura in centro e richiudiamo la pasta per bene, poi mettiamo su una teglia ricoperta da carta da forno. Copriamo e lasciamo lievitare al caldo, magari in forno con la luce accesa per un ora o fino a quando il composto non e’ raddoppiato. Scaldiamo il forno a 160°, spennelliamo con la gelatina e cospargiamo di zucchero la superficie. Cuociamo per 45 minuti, finche’ sono dorati. Sono buoni sia tiepidi che freddi e si mantengono morbidi in un sacchetto per tre giorni.

 Con questa ricetta partecipo al contest di” Coccole di dolcezza“:

MUFFIN CON MAIONESE, SALAME PICCANTE E POMODORINI SECCHI

Come avete passato San Valentino? Ho letto che c’e’ a chi non piace, a chi piace… Sinceramente se non visto nel modo consumistico e fatto con amore si puo’ festeggiare. Io l’ho sempre vissuto come il compleanno del mio papa’ per cui festeggiamo in famiglia. Per me l’amore non e’ solo per la persona con cui si vive, ma per tutti quelli a cui vuoi bene. L’amore a varie forme, per i genitori, per mio fratello che non svanira’ mai, per i miei pelosetti che con uno sguardo ti regalano tanto e per mio marito…. Ma lo si puo’ trovare in ogni forma, basta solo volerlo… Anche l’amore per cibo, dei libri, nella natura che tanto ci regala… Dobbiamo aprire gli occhi guardarci attorno e vedremo quanto amore c’e’!!!!
Ok, post un po’ sdolcinato, ma oggi niente dolce lo rimando a lunedi’ senno’ qui si cola melassa!!! Invece muffin salati e piccantini! Anche questa ricetta l’ho vista da Simona e ne sono rimasta folgorata! Veloci, anzi velocissimi, li potete farcire come volete e sono morbidissimi, io avevo la necessita’ di abbinare qualcosa ad un insalata in tempo rapido ed ecco fatto! La sua ricetta la trovate qui, io li ho farciti in un altro modo.

Ingredienti per 6 muffin:
130 di farina autolievitante ( oppure faina “00” piu’ 2 cucchiaini rasi di lievito per torte salate)
45 gr. di maionese
140 gr. di latte parzialmente scremato
un pizzico di sale

Per la farcitura:
4 fetine di salame piccante tagliato a quadratini
5/6 pomodorini secchi tagliati a pezzetti

Mettiamo la farina, la maionese, il latte e il pizzico di sale in una ciotola e li amalgamiamo bene. Prendiamo la farcitura e la aggiungiamo al composto, mescoliamo per incorporare il tutto. Prendiamo degli stampini da muffin e versiamo il composto per 3/4 nel pirottino. Cuociamo a forno caldo statico a 180° per 25 minuti. Sono buoni sia tiepidi che freddi.

Visto che ho parlato d’amore, una di queste forme come dicevo e’ l’amicizia e io devo ringraziare tre di voi che ieri hanno saputo tirarmi su il morale… La mia bella mora in uno scambio delle nostre mail:) una telefonata purtroppo veloce ( ero a lavoro) ma stupenda!!! Una mail del mio splendore!!!
Non c’era niente di materiale ma tanto affetto, queste sono le cose importanti per cui GRAZIE!!!!

PANINI AL LATTE CON CAROTE NERE E BUONI PROPOSITI…

Come prima cosa volevo dirvi che la mia amica ha letto tutti i vostri commenti e voleva ringraziarvi di cuore per il vostro affetto e la vostra solidarieta’ e anche io mi unisco a lei.
Poi vorrei dirvi che questa e’ la terza volta che rifaccio questo post perche’ magicamente scompare dopo averlo postato! O non piacciono questi panini oppure non lo so! Non ho ancora ben capito cosa succede ma ci sto lavorando. Intanto grazie a chi ha cercato di darmi una mano mi fa tanto piacere!
Con questo post voglio partecipare al Giveaway della mia cara amica Elle che chiedeva un proposito per quet’anno. Io a dire il vero ne avrei un paio ma quello piu’ importante e’ di essere meno schematica e piu’ libera. Nel senso che il giovedi’ si cambiano le lenzuola, il venerdi si fanno i lavori, sabato spesa. Se mi arriva un ospite inatteso vado nel totale stato di ansia e il mio cervello non produce nulla!! Per cui mi viene in soccorso mio marito che riesce a fare tutto con molta calma e serenita’. A dire il vero ho gia’ iniziato a non farmi sconvolgere, anche se stiro un’altro giorno non succede nulla, e se arriva un ‘ospite sono o non sono una foodblogger e allora sfoderiamo le ricette last minute!!! Gli imprevisti ci sono sempre e questo non deve mandarmi in tilt ma spronarmi a risolverli. 
Ora vi lascio la ricetta di questi panini che restano morbidi e che potete fare anche con le carote arancioni oppure con le rape rosse.

Ingredienti per 6 panini:
2 carote nere
500 gr. di farina “0”
120 gr. di latte tiepido
15 gr. di lievito di birra
40 gr. di miele
20 gr. di olio evo Dante
15 gr. di sale Gemma di mare
latte per spennelare
semi di papavero Melandri Gaudenzio

Per la farcitura:
fesa di tacchino
foglie di insalata
scaglie di ricotta affumicata

Laviamo e sbucciamo le carote, le tagliamo a pezzetti e le mettiamo nel frullatore con meta’ del latte tiepido. Frulliamo fino a quando il composto e’ denso e omogeneo. Sciogliamo il lievito con il restante latte e il miele e lo uniamo al frullato di carote. Setacciamo la farina, aggiungiamo il composto d icarote, il sale, l’olio e impastiamo fino a quando otteniamo un impasto liscio e omogeneo. Formiamo una palla che mettiamo in una ciotola coperta dalla pellicola trasparente e lasciamo lievitare fino al suo raddoppio. Versiamo l’impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato e lo dividiamo in 6 palline che mettiamo su una teglia ricoperta da carta da forno e copriamo con un canovaccio. Lasciamo lievitare sempre fino al raddoppio. Spennelliamo con il latte e mettiamo i semi di papavero. Cuociamo a forno gia’ caldo a 180° per 40 minuti. Io ho farcito i panini ancora tiepidi.

Buon compli-blog Elle !!!