CROSTATA PERE E CIOCCOLATA

Questa settimana e’ stata un po’ delirante in tutti i sensi… Qui abbiamo preso l’influenza!!! Venerdi’ pomeriggio vado a prendere mio figlio all’asilo e vedo che e’ piu’ tranquillo del solito, ma penso sia la stanchezza della settimana. A casa si trascina sul divano… Mmm strano, di solito e’ super vivace meglio provare la febbre. Ecco ha 38, bene!!! Ma non e’ finita qui… Sabato quando mi alzo mi sento un po’ indolenzita ma non ci faccio troppo caso ma verso sera sto davvero male “ecchecavolo” pure io ho la febbre!!! Cosi’ mio marito ha dovuto fare da infermiere e devo dire che e’ stato molto bravo. Ora siamo sulla via della guarigione, anche perche’ siamo stanchi di restare chiusi in casa!!!
Sabato e’ il compleanno di mio papa’ e San Valentino e noi festeggiamo sempre tutti insieme, di solito mangiamo a casa dai miei e io porto il dolce. Quest’anno volevo fargli questa crostata. L’ho presa dal libro di Knam ma modificata un pochino. Ho voluto fare una frolla integrale che secondo me si sposa bene con il ripieno al cioccolato dove ho aggiunto un po’ di zenzero. Insomma una crostata profumata e un po’ croccantina con l’aggiunta delle mandorle !!!
Ingredienti per la frolla, stampo da 24:
150 gr. di farina integrale
150 gr. di farina “00”
150 gr. di burro
150 gr. di zucchero
1 uovo
1/2 bacca di vaniglia
6 gr. di lievito
un pizzico di sale
Per la crema pasticcera:
250 gr. di latte intero
1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
20 gr. di farina
2 tuorli
40 gr. di zucchero semolato
Per la ganache al cioccolato:
125 gr. di panna liquida
190 gr. di cioccolato fondente tritato
1/2 cucchiaino di zenzero in polvere
Per decorare:
2 pere
80 gr. di mandorle tagliate grossolanamente
2 cucchiai rasi di zucchero di canna
Iniziamo con fare la frolla. Lavoriamo il burro a pezzi con lo zucchero. Aggiungiamo l’uovo, i semini della vaniglia e un pizzico di sale, amalgamiamo bene fino a quando non sara’ diventato una crema. Setacciamo le farine con il lievito e li uniamo al composto di burro. Impastiamo velocemente e formiamo una palla che copriamo con la pellicola e mettiamo in frigo per 2/3 ore. Nel frattempo facciamo la crema pasticcera. Versiamo il latte in un pentolino insieme allo zenzero e facciamo scaldare sul fuoco. A parte sbattiamo i tuorli con lo zucchero e la farina fino a quando non ci sono grumi. Uniamo a filo il latte e riportiamo sul fuoco. Cuociamo mescolando sempre fino a quando non arriva a bollore e la crema si sara’ addensata. Togliamo dal fuoco, versiamo in un recipiente e copriamo con la pellicola che deve toccare la crema. Lasciamo raffreddare. Per la ganache al cioccolato, facciamo scaldare in un pentolino la panna fino ad ebollizione con lo zenzero e aggiungiamo il cioccolato tritato. Mescoliamo fino a quando tutto si sara’ amalgamato. Togliamo dal fuoco e mescoliamo ogni tanto fino a raffreddamento. Trascorse le ore in frigo, riprendiamo la pasta la stendiamo in uno spessore di circa 3 mm. Prendiamo uno stampo a cerniera da 24 cm. lo imburriamo e infariamo, stendiamo la pasta con i bordi alti per contenere la crema. Riprendiamo la crema pasticcera e la ganache e con una frusta le mesoliamo insieme. Versiamo nella tortiera. Laviamo e peliamo le pere, le tagliamo a fettine sottili e le mettiamo sopra la crema. Infine aggiungiamo le mandorle. Cospargiamo tutto con lo zuchero di canna e cuociamo a forno gia’ caldo a 170° per 35/40 minuti.
Se non vi piace lo zenzero potete sostituire con della vaniglia, oppure della cannella insomma fate voi!!!

LA CROSTATA PIU’ BUONA DEL MONDO

E’ da talmente tanto che non scrivo che mi trovo un po’ in difficlta’…. Oggi avevo un po’ di tempo e mi sono detta “e fallo un post”!!!! Per cui eccomi qui. Sono stati mesi pieni di impegni, novita’, alti e bassi, ma vedo che non sono l’unica questa vita ci fa correre troppo e magari perdiamo di vista le cose realmente importanti. Per cui mi sono imposta di rallentare, di pensare meno e di godermi tutto cio’ che posso. Giocare con mio figlio, ridere, scherzare, guardare i colori di questo periodo che sono bellissimi e intensi. Per cui rallentiamo, respiriamo e gioiamo per cio’ che abbiamo!!!
Tra le cose che mi mettono di buon umore c’e’ il cioccolato, che grande cosa, lo adoro in tutte le sue forme. Ecco perche’ ho voluto provare a fare questa crostata . La vedevo girare in molti vostri blog e in piu’ e’ di Ernst Knam che adoro, fa dei capolavori per le papille gustative!

Ingredienti:
Per la frolla al cacao:
150 gr. di burro
150 gr. di zucchero
1 uovo
1/2 bacca di vaniglia
280 gr. di farina
25 gr. di cacao amaro in polvere
6 gr. di lievito
un pizzico di sale

Per la crema crema pasticcera:
250 gr. di latte intero
1/2 steca di vaniglia
20 gr. di farina
2 tuorli
40 gr. di zucchero semolato

Per la ganache al cioccolato:
125 gr. di panna liquida
190 gr. di cioccolato fondente tritato

Iniziamo con fare la frolla al cacao, lavoriamo il burro a pezzi con lo zucchero. Aggiungiamo l’uovo, i semini di 1/2 bacca di vaniglia e un pizzico di sale, amalgamiamo bene fino a quando non sara’ omogeneo. Setacciamo il lievito, la farina e il cacao e li uniamo al composto di burro. Impastiamo velocemente, formiamo una palla che avvolgiamo con la pellicola e lasciamo in frigo per 4 ore. La frolla e’ molto morbida per questo va lasciata in frigo.
Ora prepariamo la crema pasticcera, versiamo il latte in un pentolino e uniamo l’altra meta’ della stecca di vaniglia, facciamo scaldare sul fuoco. A parte battiamo i tuorli con lo zucchero fino a quando non sono spumosi, uniamo la farina e amalgamiamo bene deve essere senza grumi. Uniamo a filo il latte e riportiamo tutto sul fuoco. Cuociamo mescolando sempre fino a quando il composto non si sara’ addensato. Versiamo in una terrina, copriamo con della pellicola e lasciamo raffreddare.
Per la ganache al cioccolato, facciamo scaldare in un pentolino la panna fino ad ebollizione e aggiungiamo il cioccolato tritato. Mescoliamo fino a quando non sara’ una crema omogenea.
Infine uniamo le due creme insieme e le amalgamiamo.
Prendiamo uno stampo a cerniera da 22 cm. lo imburriamo e infariniamo. Prendiamo la frolla e ne mettiamo da parte una piccola dose per le strisce, stendiamo il resto e foderiamo la teglia. Versiamo la crema e infine con la restante frolla facciamo le strisce per decorare.
Cuociamo a forno gia’ caldo a 180° per circa 40 minuti. Prima di togliere lo stampo lasciamola raffreddare completamente.

 

CROSTATA CON CREMA DI RICOTTA E CIOCCOLATO AL RUM

Stampo a cuore della Happyflex
Buon inizio settimana, come avete passato il week end? Io abbastanza bene, anche se il tempo non e’ stato dei migliori…
Domenica era la festa della mamma e allora sono andata a trovarla e a portarle anche questa crostata che le piace sempre molto e li abbiamo iniziato a parlare di film…
Dovete sapere che mia mamma ha trasmesso a me e a mio fratello l’amore per la lettura e per il cinema. Io non posso stare senza un libro da leggere e adoro guardare film. Il mio genere preferito sono i film in costume, epici, tipo ” Via col vento”, “Il gladiatore”…. Mi piacciono molto i thriller se fatti bene, le commedie ma non troppo demenziali, non amo i film troppo dolci e scontati… Ultimamente  mi sono davvero piaciuti “Lincoln”, “Il lato positivo” e “Django” come vedete tre film diversi ma mi amo variare. Pero’ mia mamma mi ha trasmesso anche un filone che credetemi mi piace un sacco… L’horror!!!!  Mi ricordo quando ero piu’ piccola che ci mettevamo sul divano e guardavamo Dracula, quelli con Cristopher Lee in bianco e nero, mi ricordo ancora quando usciva solo la mano dalla bara ed ero gia’ terrorizzata!!! Cosi’ sabato sera complice il brutto tempo io e mio marito siamo andati a vedere “La casa”… Che tristezza… Non ci sono piu’ i film di una volta, qui c’era solo sangue e io non sono impressionabile per cui non mi fa ne caldo ne freddo, ma zero suspence…. Lo so mi direte “ma che ti aspettavi?!” .. Pero’ ho sempre la speranza di riuscire a vedere un bel horror… Cosi’ l’ho sconsigliato anche a mia mamma, ma se volete vedere qualcosa di inquietante vi consiglio “La madre” per me una favola gotica…
Ora vi lascio la ricetta di questa crostata che ci siamo mangiate mentre èparlavamo di film!!!

Ingredienti:
Per la frolla:
150 gr. di farina integrale
150 gr. di farina “00”
125 gr. di burro
10 gr. di zucchero
1 uovo + 1 tuorlo
1/2 cucchiaino di lievito
un pizzico di sale
1 cucchiaino di rum

Per la crema:
250 gr. di ricotta
3 cucchiai di zucchero a velo
2 cucchiai colmi di crema spalmabile Cuba Rhum Venchi

Per prima cosa facciamo la frolla. Mescoliamo le farine, il lievito, lo zucchero, il pizzico di sale. Aggiungiamo l’ uovo e il tuorlo, il rum e infine il burro. Impastiamo velocemente. Formiamo una palla che avvolgiamo con la pellicola e lasciamo riposare in frigo me mezz’ora. Nel frattempo facciamo la crema. In una planetaria mettiamo la ricotta, la crema spalmabile, lo zucchero a velo e con le fruste amalgamiamo tutto. Deve risultare omogenea. Stendiamo la frolla tenendone da parte un po’ per le decorazioni e la adagiamo nello stampo. Versiamo la crema e decoriamo con la pasta rimasta. Cuociamo a forno giaì caldo a 170° per 35/40 minuti.

Con questa partecipo al Contest di Simona perche’ e’ una semplice crostata con una crema che si fa in pochi minuti ma il risultato e’ davvero molto buono!

CROSTATA CON CREMA AL CIOCCOLATO, PERE E RUM

Scusate l’assenza ma purtroppo quando pensi che le cose vadano per il verso giusto succede qualcosa che ti ferma…. Il lavoro nuovo va bene e vi diro’ piu’ avanti… Eravamo convinti ormai di avere quasi concluso una cosa che aspettavamo da molto tempo a cui teniamo tantissimo e invece sono sorti dei problemi che risolveremo, spero. All’inizio non vi nascondo che ci siamo rimasti parecchio male, ma la vita lo sappiamo e’ cosi’ piena di imprevisti e allora dopo un primo momento di sconforto ci si rialza e si riparte con nuova energia. Pero’ posso dire una cosa?! E che pacco!!! Ogni tanto mi piacerebbe vivere tranquillamente e che tutto filasse liscio, ma forse sarebbe troppo monotono no?! Prendiamola con filosofia… Comunque vi devo dire che non saro’ molto presente, anche il blog come sapete richiede tempo ed energie e ora rallento un pochino, ma non vi preoccupate vi seguo sempre!
Ora vi lascio una ricetta che ho creato per la Sapori di Siena che mi ha chiesto di pensare a qualche ricetta usando i loro prodotti che trovo davvero ottimi e ne e’ uscita questa crostata buona e profumata!

Ingredienti per una tortiera da 24 cm:
Per la frolla:
150 gr. di farina integrale
150 gr. di farina “00”
150 gr. di burro
1 uovo + 1 tuorlo
100 gr. di zucchero
zest di un limone
un pizzico di sale
1 cucchiaino di lievito

Per la crema:
3 pere
1 bicchierino di rum
2 cucchiai di cacao amaro
100 gr. di zucchero
1 cucchiaino di cannella
100 gr. di cantucci Sapori di Siena

Per prima cosa facciamo la frolla. Mettiamo nella planetaria le farine, il lievito, lo zucchero, il sale, il burro freddo a pezzi e amalgamiamo tutto velocemente. Aggiumgiamo l’uovo piu’ il tuorlo, lo zest del limone e impastiamo fino a formare un composto omogeneo. Formiamo una palla, la ricopriamo con la pellicola e mettiamo in frigo per almeno mezz’ora. Intanto facciamo la crema. Laviamo e sbucciamo le pere. Le tagliamo a quadratini. Prendiamo un pentolino antiaderente e mettiamo dentro i quadratini di pera, lo zucchero e cuociamo a fiamma bassa per una decina di minuti, fino a quando non si forma una cremina. Mettiamo nel frullatore il cacao, la cannella e i cantucci e frulliamo tutto. Aggiungiamo il rum nelle pere e alziamo la fiamma per far evaporare l’alcool, bastano pochi minuti. Spegniamo il fuoco e aggiungiamo i cantucci frullati. Amalgamiamo bene e lasciamo intiepidire. Riprendiamo la pasta, stendiamo piu’ della meta’ nella tortiera, versiamo sopra la crema e infine facciamo le classiche losanghe con la pasta rimasta. Cuociamo a forno giaì caldo a 180° per 30/35 minuti. 

Vorrei lasciarvi con questa poesia che si trova in un bellissimo libro di ricette etiopi che dei cari amici mi hanno regalato sabato…

Vorrei felicita’ e gioia in tutto il mondo.
Vorrei che l’amore fosse l’unico sentimento della vita.
Vorrei che le lacrime fossero solo lacrime di gioia.
Vorrei cancellare tristezza e paura.
Vorrei che il dolore fosse un sentimento sconosciuto in tutta la terra.
Vorrei che la solitudine non esistesse nel mondo.
Vorrei che tutti fossero amici.
Vorrei che non esistesse guerra e fame.
Vorrei che la pace conquistasse il mondo. 

Sara Cannizzaro

CROSTATA DI MELE MERINGATA

Questo fine settimana lungo ci voleva, sono riuscita a fare un sacco di cose che avevo in arretrato. Poi il tempo certo non era dei migliori, qui ha sempre piovuto mettendo in corpo una lentezza e malinconia incredibile. Non volevo far vincere questo sentimento e allora mi sono tenuta in movimento! Ieri ho cucinato tutto il giorno mettendo al lavoro anche il maritino, a lui piace la pasta fatta in casa e allora via di impasto!!! Per cui abbiamo fatto ravioli con porcini, spaghetti con le mie amate carote nere, pane, biscotti … Insomma sembrava una cucina proffessionale! Ci siamo divertiti molto, alle volte mettere le mani in pasta fa bene, siamo sempre presi dal lavoro e fare qualcosa insieme e’ bello. Per lui non e’ stato un buon periodo, nulla di grave ma purtroppo ha avuto un incidente in macchina , non si e’ fatto male nessuno ma la macchina ha abbastanza danni e due giorni dopo giocando a calcio si e’ fatto male ed ora e’ fermo. Cosi’ vederlo piu’ sereno  mi fa stare bene.
Oggi pero’ vi metto una ricetta che non abbiamo fatto ieri, questa e’ un ‘idea che mi e’ venuta vedendo la torta di Mony qui   poi l’ho modificata perche’ se non ci metto lo zampino non sto bene e cosi’ potete provare la mia versione e la sua!

Ingredienti per la frolla per stampo da 20 cm.:
200 gr. di farina “00”
 50 gr. di farina di mais fioretto
100 gr. di burro
2 cucchiaini di lievito per dolci
poche gocce di essenza di vaniglia
1 uovo
100 gr. di zucchero

Per la farcia:
3 mele
2 cucchiai di marmellata di albicocche
una manciata di noci tritate

Per la meringa:
2 albumi
150 gr. di zucchero a velo
poche gocce di limone

Per la frolla impastiamo velocemente le farine, con il lievito, lo zucchero, l’essenza di vaniglia, l’uovo e il burro. Formiamo un panetto e lasciamo riposare in frigo per mezz’ora. Nel fratempo laviamo e sbucciamo le mele. Le tagliamo a spicchi in una ciotola capiente ele mescoliamo alla marmellata di albicocche. Riprendiamo la pasta la stendiamo in una teglia a cerniera e facciamo i bordi abbastanza alti da poter contenere la farcia. Versiamo le mele e mettiamo le noci tritate. Per ultimo mettiamo nella planetaria gli albumi , aggiungiamo due gocce di limone e montiamo a neve gli albumi, inserendo poco alla volta lo zucchero. Spalmiamo la meringa sopra la farcia e finiamo con le decorazioni della crostata. Cuociamo a forno gia’ caldo a 170° per 45 minuti. Se vedete che si scurisce troppo la meringa mettete un foglio di alluminio sopra.

Con questa ricetta partecipo al dolce al mese della mia cara Morena