DOLCE LIGHT ALLE CILIEGIE CON LATTE DI COCCO SENZA UOVA NE BURRO

Questa settimana e’ stata intensa… Tante persone che sono passate a trovarci… Sono tornata a lavoro e per fortuna e’ aumentato…Una nuova e bella collaborazione…. Pensieri che girano nella mia testolina cercando di mettere insieme tutte le emozoni provate… Vi ho un po’ trascurato e vi chiedo scusa, ma abbiamo cosi’ tante cose da fare e da preparare che ho davvero poco tempo. Per cui penso che rallentero’ un po’ con i post ma non vi lascio!!!
Siamo tornati e la nostra pancia ha iniziato a fare i capricci, abbiamo mangiato molto cibo speziato e piccantissimo, aggiungiamo lo stress del viaggio ed il gioco e’ fatto! Per cui ci siamo un pochino depurati la settimana scorsa. Pero’ non poteva mancare il dolcetto, ma lo volevo light per una sana colazione. Ho trovato delle ciliegie davvero buone e studiando varie ricette ne e’ uscita questa molto particolare, l’unica accortezza e’ di non farlo troppo alto cosi si cucina meglio e resta piu’ morbido. Prima di partire ho ricevuto anche una bellissima collaborazione con Salter che mi ha dato una bellissima bilancia molto precisa dove posso finalmente pesare con precisione tutti gli ingredienti. 
Ora vi lascio questa ricetta un dolce dove il latte di cocco conferisce un gusto particolare  che a noi e’ piaciuto. In piu’ e’ davvero veloce da fare!!!

Ingredienti:
110 gr. di farina di farro integrale
100 gr. di farina “00”
50 gr. di fecola
200 ml. di latte di cocco
3 cucchiai di olio di semi Dante
110 gr. di zucchero
1 bustina di lievito
150 gr. di ciliegie denocciolate
succo di mezzo limone
zucchero di canna per la superficie

In una ciotola mescoliamo le farine, il lievito, lo zucchero. Aggiungiamo il latte di cocco, il succo di limone e l’olio. Mescoliamo bene fino ad amalgamate tutto senza grumi. Infine aggiungiamo le ciliegie lavate e denocciolate, tagliate a meta’. Versiamo in una tortiera da 24 cm. Spolverizziamo con lo zucchero di canna. Cuociamo a forno gia’ caldo a 160° per circa 50 minuti. Proviamo sempre per vedere se e’ cotta con uno stecchino. Sforniamo e lasciamo raffreddare.

CROSTATA CON CREMA DI RICOTTA E CIOCCOLATO AL RUM

Stampo a cuore della Happyflex
Buon inizio settimana, come avete passato il week end? Io abbastanza bene, anche se il tempo non e’ stato dei migliori…
Domenica era la festa della mamma e allora sono andata a trovarla e a portarle anche questa crostata che le piace sempre molto e li abbiamo iniziato a parlare di film…
Dovete sapere che mia mamma ha trasmesso a me e a mio fratello l’amore per la lettura e per il cinema. Io non posso stare senza un libro da leggere e adoro guardare film. Il mio genere preferito sono i film in costume, epici, tipo ” Via col vento”, “Il gladiatore”…. Mi piacciono molto i thriller se fatti bene, le commedie ma non troppo demenziali, non amo i film troppo dolci e scontati… Ultimamente  mi sono davvero piaciuti “Lincoln”, “Il lato positivo” e “Django” come vedete tre film diversi ma mi amo variare. Pero’ mia mamma mi ha trasmesso anche un filone che credetemi mi piace un sacco… L’horror!!!!  Mi ricordo quando ero piu’ piccola che ci mettevamo sul divano e guardavamo Dracula, quelli con Cristopher Lee in bianco e nero, mi ricordo ancora quando usciva solo la mano dalla bara ed ero gia’ terrorizzata!!! Cosi’ sabato sera complice il brutto tempo io e mio marito siamo andati a vedere “La casa”… Che tristezza… Non ci sono piu’ i film di una volta, qui c’era solo sangue e io non sono impressionabile per cui non mi fa ne caldo ne freddo, ma zero suspence…. Lo so mi direte “ma che ti aspettavi?!” .. Pero’ ho sempre la speranza di riuscire a vedere un bel horror… Cosi’ l’ho sconsigliato anche a mia mamma, ma se volete vedere qualcosa di inquietante vi consiglio “La madre” per me una favola gotica…
Ora vi lascio la ricetta di questa crostata che ci siamo mangiate mentre èparlavamo di film!!!

Ingredienti:
Per la frolla:
150 gr. di farina integrale
150 gr. di farina “00”
125 gr. di burro
10 gr. di zucchero
1 uovo + 1 tuorlo
1/2 cucchiaino di lievito
un pizzico di sale
1 cucchiaino di rum

Per la crema:
250 gr. di ricotta
3 cucchiai di zucchero a velo
2 cucchiai colmi di crema spalmabile Cuba Rhum Venchi

Per prima cosa facciamo la frolla. Mescoliamo le farine, il lievito, lo zucchero, il pizzico di sale. Aggiungiamo l’ uovo e il tuorlo, il rum e infine il burro. Impastiamo velocemente. Formiamo una palla che avvolgiamo con la pellicola e lasciamo riposare in frigo me mezz’ora. Nel frattempo facciamo la crema. In una planetaria mettiamo la ricotta, la crema spalmabile, lo zucchero a velo e con le fruste amalgamiamo tutto. Deve risultare omogenea. Stendiamo la frolla tenendone da parte un po’ per le decorazioni e la adagiamo nello stampo. Versiamo la crema e decoriamo con la pasta rimasta. Cuociamo a forno giaì caldo a 170° per 35/40 minuti.

Con questa partecipo al Contest di Simona perche’ e’ una semplice crostata con una crema che si fa in pochi minuti ma il risultato e’ davvero molto buono!

CIAMBELLA ALLA MARMELLATA SENZA BURRO MORBIDISSIMA

In questi giorni il pensiero mi vola spesso all’ incontro delle bloggalline, e un po’ di nostalgia non nascondo si e’ fatta sentire….  Allora penso come il blog mi abbia cambiata, credo che anni fa non avrei mai trovato il coraggio di incontrare tante persone, ero troppo chiusa… Invece piano piano sono riuscita ad aprirmi, a fidarmi di persone che non avevo mai incontrato e che si sono rivelate delle amiche, io lo trovo straordinario!!!
Ora basta , non vi tedio piu’ senno’ divento troppo sentimentale!!!
Come avete passato il 1° maggio? Io bene, era da un po’ che non vedevo Luisa e ci siamo fatti una bella grigliatina!!! Una giornata tranquilla ma piena di gioia e chiacchiere che non guasta mai!!!
In questo periodo non sono di molte parole per cui ora vi lascio questa ricetta che ho spudoratamente rubato alla splendida Claudia , mi sono ritrovata senza burro ma dovevo fare un dolce e mi e’ venuta in mente la sua  ciambella all’olio per cui mi sono messa all’opera. E’ un po’ diversa perche’ l’ho adattata con quello che avevo in casa, se volete la sua ricetta guardate qui. Comunque vi assicuro che e’ buonissima e resta morbida per giorni e’ stata approvata anche da mia mamma che e’ sempre molto critica!!!

Ingredienti per uno stampo da 24 io uso Happyflex:
150 gr. di farina “00”
150 gr. di farina integrale
3 uova
110 gr. di zucchero
260 gr. di marmellata di albicocche
10 cucchiai di latte
100 gr. di olio di semi Dante
1 bustina di lievito vanigliato
100 gr. di cioccolato fondente a pezzi
zucchero a velo

Sbattiamo con la frusta le uova con lo zucchero finche’ non diventano chiare e spumose. Uniamo l’olio a poco a poco e anche la marmellata, amalgamando tutto bene. Aggiungiamo il latte. Setacciamo le farine con il lievito e incorporiamo delicatamente. Infine mettiamo la cioccolata a pezzi e mescoliamo un’altro po’. Versiamo nello stampo da ciambella, e cuociamo a forno giaì caldo a 180° per circa 40 minuti. Lasciamo raffreddare, lo togliamo dallo stampo e spolverizziamo con lo zucchero a velo.

MADELAINES CON CACAO E CAFFE’

Siamo arrivati anche a questo ponte lungo, credetemi ne avevo davvero bisogno!!! Ho deciso che ci sara’ solo relax e il mega incontro a Roma!!! Non sto piu’ nella pelle, ormai ci siamo e devo ancora preparare tutto. Mi immagino tutti i sorrisi e gli abbracci, le chiacchiere e le mangiate. E per quelle che non ci saranno si beccheranno un reportage di foto incredibile, ma vi portero’ nel cuore!
Allora ci vuole qualcosa di dolce, e visto che ho rinnovato la bellissima collaborazione con la Happyflex che mi ha omaggiata di vari stampi in silicone tra cui c’e’ quello delle madelaines tanto desiderato da me. Non potevo non provare!!! Pero’ ero incerta sulla ricetta per cui mi sono basata su quella della bravissima Imma , ho fatto delle piccole modifiche con cio’ che avevo in casa, ma se volete vedere la sua ricetta la trovate qui. Un dolcetto davvero goloso che resta morbido per giorni e con gli stampi Happyflex vengono perfette!!!

Infredienti per 18 madelaines:
2 uova
60 gr. di zucchero
80 gr. di farina “00”
1 cucchiaino di lievito
2 cucchiaini di cacao
1 cucchiaino di caffe’ solubile
1 cucchiaio raso di miele
60 gr. di burro fuso
un pizzico di sale

In un pentolino antiaderente mettiamo a fondere il burro, con il miele e il caffe’ solubile. Nella planetaria sbattiamo le uova con lo zucchero fino a quando non sono belle gonfie e chiare. Setacciamo la farina, il lievito e il cacao e incorporiamo tutto nel composto di uova lentamente. Uniamo infine il burro e amalgamiamo sempre delicatamente. Il composto va fatto riposare un ora in frigo cosi’ si forma la classica pancia delle madelaines. Trascorso il tempo versiamo negli stampini e cuociamo 5 minuti a 220° e altri 5 minuti a 180°. Sforniamo e lasciamo raffreddare.

DOLCE DI CAROTE, ARANCIA E RICCIARELLI

Questo fine settimana e’ arrivato il sole e con lui le temperature si sono alzate finalmente, e io cosa ho fatto?! Le pulizie!!!! Sabato e’ stata una giornata intensa… Lavaggio tende, vetri, cambio armadio… In piu’ abbiamo cambiato dei mobili a casa e mio marito era indaffarato nel montare il tutto. C’era un caos pazzesco!!! Pero’ alla fine sono felice di aver fatto tutto perche’ mi piace rinnovare la nostra casa, e’ il nostro nido, dove puoi sempre tornare e per me deve essere calda e accogliente. Non importa se non c’e’ sempre ordine, non importa se non e’ grandissima ma deve dare un senso di calore… Mi piacciono i colori caldi, gli oggettini etnici , abbiamo sempre scelto tutto insieme e ci piace cambiare sempre cercando di risparmiare. Cosi’ quando decidiamo di prendere qualcosa iniziano i nostri giri di ricognizione per trovare cio’ che ci piace ma al prezzo piu’ basso, e’ un passatempo anche questo:)
Dopo il duro lavoro pero’ ci siamo concessi questo dolcetto. L’idea mi e’ uscita all’improvviso visto la bella collaborazione con Sapori di Siena e complice i ricciarelli che mi osservavano da un po’… Le carote si sposano bene con l’arancia e i ricciarelli danno un tocco dolce e sfizioso!!!

Ingredienti:
250 gr. di farina “00”
50 gr. di fecola
3 uova
200 gr. di carote intere
1/2 bustina di lievito
150 gr. di zucchero
succo di un arancia
80 ml. di latte
80 ml. di olio di semi
la scorza di un limone
3 ricciarelli
zucchero a velo per guarnire

Puliamo le carote, e le gratuggiamo finemente, eliminiamo il succo strizzandole. Montiamo le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Versiamo a filo l’olio e lo facciamo incorporare. Aggiungiamo le carote e la scorza del limone. Setacciamo la farina, la fecola e il lievito e con una spatola le incorporiamo delicatamente. Intervalliamo con il latte e il succo d’arancia. Infine sbricioliamo grossolanamente i ricciarelli e li incorporiamo al composto. Versiamo in uno stampo e cuociamo a 170° per 40/45 minuti. E’ un dolce molto gustoso e non troppo pesante, rimane morbido per vari giorni.