CIAMBELLA CON PISTACCHI SENZA BURRO

 

Fra un po’ compiro’ 39 anni e mi dico non sono pochi ma neanche tanti, ma non me li sento!!! Non ho la sindrome di Peter Pan, non voglio restare giovane anzi non cambierei nulla di questi anni passati e le piccole rughe che si vedono sul mio viso sono il segno di tutte le gioie e le avventure vissute. Ci penso perche’ alle volte anche quando porto mio figlio all’asilo vedo mamme anche piu’ giovani vestite di tutto punto, io invece sono sempre stata molto sportiva e poco modaiola e ogni tanto mi dico ma “Ombre vestiti un po’ decente”!!! Niente non ci riesco! Come non riesco a essere troppo seria, non lo ero prima di mio figlio ora ancora meno. Mi piace giocare, scherzare e prendermi poco sul serio. Ma in fondo viviamo una volta sola e penso che dobbiamo goderci la vita sempre. Mio marito mi ha sposato anche per questo a lui piace il mio essere “diversa” , i miei genitori mi hanno sempre insegnato a non uniformarmi, ad essere sempre me stessa, a non giudicare a prima vista, ad essere curiosa e cosi’ e’ stato. Certo quando sei giovane non e’ facile, tanti seguono la moda e se non lo fai sei fuori dal gruppo, e’ successo anche a me e non nego che ne ho sofferto ma ora sono felice di cio’ che sono, anche se cerco sempre di migliorarmi perche’ diffetti ne ho tanti! Vorrei che anche mio figlio imparasse ad essere unico senza paura del giudizio degli altri che a volte fa male come una pugnalata… Non importa come sei fuori, l’importante e’ dentro e avere sani principi e valori.
Ora vi lascio la ricetta di questa torta che per me e’ stata una scoperta, sono partita da una semplice torta 7 vasetti che incredibile non avevo mai fatto e ho aggiunto i pistacchi e delle scorzette di arancia, devo dire che il risultato e’ stato soddisfacente!!! Una torta semplice, veloce ma anche molto buona!
Ingredienti per uno stampo da 24 cm.:
2 vasetti di farina “00”
1 vasetto di fecola
1 vasetto di zucchero di canna
1 vasetto di zucchero semolato
1 vasetto di yogurt bianco
1 vasetto scarso di olio di semi
3 uova
1 bustina di lievito
scorze di un’arancia bio
50 gr. di pistacchi tritati grossolanamente
zucchero a velo per decorare
In una ciotola versiamo lo yogurt ( il mio era 125 gr.) e laviamo il vasetto che usiamo come unita’ di misura. Aggiungiamo le uova, lo zucchero e con una frusta amalgamiamo tutto. In un’altra ciotola setacciamo la farina, la fecola e il lievito e li uniamo al composto con lo yogurt. Aggiungiamo l’olio e con una spatola mescoliamo e amalgamiamo tutto fino a quando non ci sono piu’ grumi. Infine versiamo i pistacchi tritati precedentemente e le scorzette d’arancia, amalgamiamo tutto e versiamo in uno stampo imburrato e infarinato. Cuociamo a forno gia’ caldo a 180° per circa 45/50 minuti. Prima di sfornarla facciamo la prova con lo stecchino. Lasciamo raffreddare e spolverizziamo con lo zucchero a velo.

CIAMBELLA CON DOPPIO CIOCCOLATO E ARANCIA… Storia di una torta che voleva essere bella!!!

Siamo nella settimana di San Valentino, non che io festeggi perche’ l’amore va rinnovato ogni giorno, pero’ mi piacciono i cuori e quest’anno noi abbiamo molto da festeggiare. Per cui volevo fare una torta bella e buona, insomma che facesse dire woow!!! Ma come sempre sono una pasticciona! Ci siamo messi un pomeriggio io e il mio bimbo con tutte le buone intenzioni. Ho cercato di studiare una bella ricetta, tra consistenza, umidita’ dolcezza, ho tirato fuori gli ingredienti prima dal frigo, ho preparato tutto per bene e per me e’ strano.. Mi sono detta che avevamo iniziato alla grande! Bene, facciamo  questa torta… Nooo il piccolo ha preso un uovo e… spiaccicato per terra!!! Ok non importa si pulisce e si va avanti, ma noooo non ho piu’ uova, ok si va dalla vicina che gentilmente ce ne presta uno con la promessa di una bella fetta di torta. Andiamo avanti, tra farina che vola, pezzi di cioccolato si lanciano nelle nostre bocche ma alla fine l’impasto e’ pronto anche se la cucina e’ un campo di battaglia e noi belli sporchi! Bene inforniamo e poi sforniamo, lasciamo raffreddare e al momento di tirare fuori il dolce dallo stampo un pezzo resta dentro.. Uff .. lo stacco e lo attacco. Veabbe’ la guardo e non e’ perfetta, pero’ non mi arrendo. Seconda fase sciogliere il cioccolato bianco, lo abbiamo rifatto due volte perche’ la prima mi si e’ bruciato nel microonde per cui poi l’ho rifatto a bagnomaria. Bene decoriamo, e ora si fotografa!!! Ma il mio bel bimbo mette una manina giusta giusta sul cioccolato ancora caldo e….. un pezzo rovinato, mica lo sgrido ha tutte le ragioni di farlo una non si mette a fotografare le torte ma si mangiano!!! Dopo tutto questo ce la siamo gustata e devo dire che ci e’ piaciuta! Alla fine ci siamo divertiti, la torta non e’ bella come volevo pero’ ve l’ho postata lo stesso perche’ fatta con amore. Spero che ogni giorno possiate dare amore e riceverlo anche solo con un piccolo gesto perche’ ci rallegra la giornata!

 

Ingredienti:
200 gr. di farina “00”
110 gr. di zucchero
100 gr. di cioccolato fondente grattugiato
50 gr. di burro morbido
100 gr. di zucchero
2 uova
100 ml. di succo d’arancia
sorza di un arancia bio
10 gr. di lievito per dolci

Per decorare:
100 gr. di cioccolato bianco
zuccherini a forma di cuore

Per prima cosa montiamo il burro morbido con lo zucchero. Separiamo i tuorli dagli albumi e incorporiamo i tuorli uno alla volta nel composto di burro finche’ non sanno ben amalgamati. Setacciamo la farina con il lievito e incorporiamo alternando con il succo d’arancia. Aggiungiamo il cioccolato grattugiato e le scorze d’arancia. Infine montiamo i bianchi a neve  e amalgamiamo al composto. Cuociamo nel forno gia’ caldo a 180° per 40/45 minuti , facendo sempre la prova stecchino per vedere se e’ cotta. Sforniamo e lasciamo raffreddare. Sciogliamo a bagnomaria il cioccolato bianco e con un sache a poche facciamo le decorazioni. Cospargiamo di zuccherini a forma di cuore.

 

Vorrei solo dire altre due parole, per me la vita e’ come questa torta… Per quanto impegno ci abbia messo non e’ perfetta, qualche crepa qua e la, un po’ storta ma se la guardi in un altro modo la trovi lo stesso bella. Per quanto ci sforziamo non sempre le cose ci riescono pero’ non dobbiamo mai perderci d’animo ma cerchiamo di guardare il lato positivo anche se e’ difficile… E come ultima cosa non smettiamo mai di riprovare e di sognare!!! Ricordate sempre a chi vi sta intorno che lo amate, puo’ essere un figlio, un genitore, un fratello, un amico perche’ fa sempre piacere sentirselo dire e rallegra la giornata.
Il mio pensiero oggi va ad un’amica che ha avuto un momento difficile e vorrei dirle che la penso… Un abbraccio a Vaty e un piccoleo cuore a tutti voi!!!

CIAMBELLA ALLA MARMELLATA SENZA BURRO MORBIDISSIMA

In questi giorni il pensiero mi vola spesso all’ incontro delle bloggalline, e un po’ di nostalgia non nascondo si e’ fatta sentire….  Allora penso come il blog mi abbia cambiata, credo che anni fa non avrei mai trovato il coraggio di incontrare tante persone, ero troppo chiusa… Invece piano piano sono riuscita ad aprirmi, a fidarmi di persone che non avevo mai incontrato e che si sono rivelate delle amiche, io lo trovo straordinario!!!
Ora basta , non vi tedio piu’ senno’ divento troppo sentimentale!!!
Come avete passato il 1° maggio? Io bene, era da un po’ che non vedevo Luisa e ci siamo fatti una bella grigliatina!!! Una giornata tranquilla ma piena di gioia e chiacchiere che non guasta mai!!!
In questo periodo non sono di molte parole per cui ora vi lascio questa ricetta che ho spudoratamente rubato alla splendida Claudia , mi sono ritrovata senza burro ma dovevo fare un dolce e mi e’ venuta in mente la sua  ciambella all’olio per cui mi sono messa all’opera. E’ un po’ diversa perche’ l’ho adattata con quello che avevo in casa, se volete la sua ricetta guardate qui. Comunque vi assicuro che e’ buonissima e resta morbida per giorni e’ stata approvata anche da mia mamma che e’ sempre molto critica!!!

Ingredienti per uno stampo da 24 io uso Happyflex:
150 gr. di farina “00”
150 gr. di farina integrale
3 uova
110 gr. di zucchero
260 gr. di marmellata di albicocche
10 cucchiai di latte
100 gr. di olio di semi Dante
1 bustina di lievito vanigliato
100 gr. di cioccolato fondente a pezzi
zucchero a velo

Sbattiamo con la frusta le uova con lo zucchero finche’ non diventano chiare e spumose. Uniamo l’olio a poco a poco e anche la marmellata, amalgamando tutto bene. Aggiungiamo il latte. Setacciamo le farine con il lievito e incorporiamo delicatamente. Infine mettiamo la cioccolata a pezzi e mescoliamo un’altro po’. Versiamo nello stampo da ciambella, e cuociamo a forno giaì caldo a 180° per circa 40 minuti. Lasciamo raffreddare, lo togliamo dallo stampo e spolverizziamo con lo zucchero a velo.

CIAMBELLA ALL’ACQUA E BACCHE DI GOJI

Vi capita mai di fissarvi con qualcosa da fare?! A me con il cibo succede spesso…. Avevo adocchiato le bacche di goji al supermercato ma non le avevo prese perche’ non sapevo come utilizzarle e mio marito mi dice sempre di non prendere troppe cose… Poi arriva lei e mi ispira sempre e posta  questo plumcake… Complice anche una cena imminente… Ok lo faccio!!! Sono corsa a comprare le bacche tutta contenta come una bimba e l’ho fatto!!! Buonissimo!!! Nessuna foto perche’ non sono riuscita e’ stato mangiato tutto! Poi volevo rifarlo ma mi sono detta ” dai ingegnati un pochino” prova a sperimentare qualcosa. Inizio cosi’ a fare delle prove… La prima ciambella non era male ma troppo umida, scartata, la seconda quasi ci siamo ma non come volevo… E poi questa, non lo dico spesso ma sono soddisfatta!!! Per molti sara’ semplice dosare i grassi, la farina e gli altri ingredienti io ci devo arrivare per gradi e vi giuro che ci penso molto ormai era un chiodo fisso!!! Spero che vi piaccia:)

Ingredienti:
150 gr. di farina “00”
100 gr. di farina integrale finissima
75 gr. di zucchero Muscovado
75 gr. di zucchero
2 uova
100 gr. di olio di semi
130 gr. di acqua tiepida
2 cucchiaini di crema ” la Moretta” ( nocciola e fondente senza latte e glutine trovata al biologico)
1 bustina di lievito
125 gr. di bacche di goji
1 stecca di vaniglia
un pizzico di sale

Mettiamo le bacche di goji in acqua tiepida per 10 minuti, poi le mettiamo sulla carta assorbente. Nella planetaria mettiamo le uova con gli zuccheri e li faciamo diventare belli spumosi. Versiamo a filo l’olio. Nell’aqcua tiepida sciogliamo i cucchiaini di crema fondente e togliamo i semini della bacca di vaniglia per metterli sempre nell’acqua. Versiamo nel composto di uova sempre mescolando delicatamente per non smontare il tutto. Setacciamo il lievito e la farina con il pizzico di sale e incorporiamo un po alla volta nel composto mescolando con una spatola senza fare grumi. Infine versiamo le bacche di goji e mescoliamo. Prendiamo uno stampo da ciambella precedentemente imburrato e infarinato ( possibilmente messo in frigo per un po’ di tempo) versiamo il composto e cuociamo per 50 minuti a 180°. Lasciamo raffreddare e spolverizziamo con lo zucchero a velo. Rimane morbida per vari giorni.

Con questo dolce partecipo al contest di Serena

Per il Giveaway di Any

CIAMBELLA CON MANDORLE, ARANCIA E CAROTE NERE

Inizia per me l’ultima settimana di lavoro e poi fino a gennaio sono a casa in ferie. Ne ho bisogno e spero di ricaricarmi. Questo fine settimana avrei voluto fare piu’ cose. Sabato sono andata in giro con mio fratello e mio marito alla ricerca dei regali di Natale per i miei genitori, mi sono divertita perche’ anche se facciamo solo dei pensierini siamo andati per negozi ridendo e scherzando passando un pomeriggio in compagnia davvero rilassante. Anche perche’ tra lavoro, casa e varie cosine non sto mai molto tempo con mio fratello, invece e’ sempre bello poter condividere dei momenti! Alla sera ci siamo ritrovati a casa di un amico per la serata del poker natalizio. Durante tutto l’anno quando ci ritroviamo mettiamo in una cassa comune 5 euro per poi fare il montepremi a Natale. E’ piu’ un modo per stare insieme perche’ non giochiamo mai a soldi. Abbiamo mangiato una pizza e poi via come dei proffessionisti, c’erano due tavoli da otto persone, si screma fino a fare al tavolo finale sempre con otto persone. Dopo una lunga, ma credetemi lunga serata io mi sono piazzata settima e mio marito e’ arrivato secondo. Ma alla fine abbiamo fatto le tre di mattina!!! Sinceramente non sono abituata a fare questi orari per cui la domenica mi sono trascinata tutto il giorno! Che dite e’ la vecchiaia?!
Ora vi lascio questa ricettina davvero buona e leggera, se volete potete farla anche con le carote arancioni ma visto che io trovo ancora quelle nere ho provato a metterle.
Una fetta di questa torta la voglio dare a Simona che oggi compie gli anni. Non la conosco da molto tempo ma e’ una persona sensibile, dolce e sempre presente il suo blog mi piace molto e’ pieno di ricchi spunti e spero di poterla conoscere sempre di piu’ perche’ mi piace un sacco!!! BUON COMPLEANNO!!!

Ingredienti per uno stampo da 24 cm.:
250 gr. di farina “00”
50 gr. di fecola
50 gr. di farina di mandorle
3 uova
200 gr. di carote( per me quelle nere)
150 gr. di zucchero
1/2 bustina di lievito
1 arancia
80 ml. di latte
80 ml. di olio di semi Dante
la scorza di un limone bio
granella di zucchero per decorare

Laviamo e peliamo le carote, le mettiamo nel mixer e le frulliamo finemente. Nella planetaria montiamo le uova con lo zucchero fino a quando non diventa chiaro e spumoso. Aggiungiamo a filo l’olio e amalgamiamo delicatamente. Aggiungiamo le carote, la farina di mandorle e la scorza del limone.Setacciamo la farina, la fecola e il lievito e con una spatola incorporiamo delicatamente al composto. Finiamo versando il latte e il succo dell’arancia sempre amalgamando bene. Mettiamo sopra la granella di zucchero e cuociamo a forno gia’ caldo a 170° per 40/45 minuti.

Con questa ciambella partecipo alla sfida di Morena