LA MIA CAESAR SALAD CON CROSTINI DI PANE NERO AROMATIZZATI E SALSA ALL’AVOCADO

Non poteva esserci ricetta migliore per MTCHALENGE visto che il caldo e’ arrivato!!! Una bella e buona Caesar Salad che ci ha proposto Leo . All’inizio volevo provare la sua ricetta ma non avendo delle uova ho ripiegato su un’altra salsa. E’ un piatto unico non un’insalta per il contorno, dove si mescolano varie consistenze, dalla carne ai crostini che vegono aromatizzati dall’aglio e dal basilico. Una salsa fresca all’avocado sgrassata da tanto lime e nell’insieme ci ha fatto fare una cena gustosa.
La prima volta che ho assaggiato la Caesar Salad e’ stato a Londra e me ne sono innamorata subito. Anche quella era con il pollo e insaporita da una salsina deliziosa.
Cosi’ ecco la mia versione spero che vi piaccia!!!

 

Per la salsa all’avocado, frulliamo insieme tutti gli ingredienti fino a formare una crema. Mettiamo in ciotola e lasciamo in frigo per un’oretta per far amalgamare tutti i sapori.

Per i crostini di pane:
ricetta per il pane nero qui
1 cucchiaio di olio evo
una decina di foglie di basilico
1 spicchio d’aglio schiacciato

Tagliamo a cubetti il pane. Schiacciamo l’aglio e sminuzziamo il basilico. Mettiamo in padella con un cucchiaio di olio insieme ai crostini e li facciamo tostare.

Ingredienti per l’insalata per 2 persone:
2 cespi di lattuga romana
15 pomodorini pachino
2 petti di pollo
sale e pepe
olio evo q.b.

Ho seguito il procedimento di Leo per la lattuga. Stacchiamo le foglie con delicatezza, le laviamo con cura e le asciughiamo con la carta assorbente. Poi le mettiamo in frigo. Laviamo anche i pomodorini e li tagliamo a meta’. Cuociamo su una griglia il pollo con un po’ di olio evo, sale e pepe e lo tagliamo a pezzetti. Quando si sara’ raffreddato conponiamo l’insalata. Mettiamo le foglie di lattuga, i pomodorini, il pollo e i crostini. Infine condiamo tutto con una bella dose di salsa.

 

 

 

BISCOTTI CON BURRO SALATO E MANDORLE CARAMELLATE

Sembra sia arrivata finalmente l’estate ma parlo piano perche’ il tempo cambia sempre… Pero’ queste giornate piene di sole e la temperatura gradevole tirano su l’umore… 

Adoro sentire il calore sulla pelle, le giornate lunghe per poterle sfruttare al massimo… Ho voglia di andare al mare anche solo per una passeggiata e se il tempo resiste domenica una bella gita non ce la leva nessuno!!! Di solito partiamo presto alla mattina con il pranzo al sacco, troviamo un posticino in spiaggia abbastanza tranquillo, piazziamo l’ombrellone e tra una corsa in acqua e un pisolino la giornata passa che e’ un piacere! Verso sera prima di tornare a casa ci piace prendere qualcosa da mangiare tipo street food e magari anche un gelatino:)
Intanto questa settimana continua la cura per la nostra pancia, pero’ da quando sono tornata la voglia di dolci credo mi sia aumentata!!! Mi piace variare la colazione per cui dopo tante  torte era ora di biscotti. E devo dire che questi sono tra i miei preferiti, il burro salato e’ perfetto con le mandorle caramellate e il cioccolato fondente e lo zucchero muscovado li rende dolci al punto giusto, ma non stucchevoli!

Ingredienti per 25 biscotti:
200 gr. di farina “00”
1 uovo + 1 tuorlo
80 gr. di zucchero muscovado
80 gr. di burro salato ( se non lo avete aggiungete un pizzico di sale al burro)
50 gr. di cioccolato fondente a pezzi
1 cucchiaino di lievito

Per le mandorle caramellate:
50 gr. di mandorle a pezzi
una noce di burro
1 cucchiaio di zucchero

In un pentolino antiaderente mettiamo le mandorle, la noce di burro e  lo zucchero. A fiamma bassa facciamo sciogliere e amalgamare tutto. Versiamo le mandorle a raffreddare su della carta da forno. Nel frattempo in una ciotola mettiamo la farina, lo zucchero muscovado, il lievito, l’uovo intero piu’ il tuorlo e il burro salato freddo. Amalgamiamo velocemente e aggiungiamo il cioccolato e le mandorle caramellate ( che devono essere fredde). Formiamo un cilindro si 5/6 cm. e lo avvolgiamo nella pellicola. Mettiamo in frigo per un’ora. Trascorso il tempo lo tiriamo fuori e tagliamo la pasta in dischi di 1 cm. Li mettiamo su una placca ricoperta da carta da forno a inforniamo a forno gia’ caldo a 180° per 15 minuti. Lasciamo raffreddare e poi uno tira l’altro!!!

DOLCE LIGHT ALLE CILIEGIE CON LATTE DI COCCO SENZA UOVA NE BURRO

Questa settimana e’ stata intensa… Tante persone che sono passate a trovarci… Sono tornata a lavoro e per fortuna e’ aumentato…Una nuova e bella collaborazione…. Pensieri che girano nella mia testolina cercando di mettere insieme tutte le emozoni provate… Vi ho un po’ trascurato e vi chiedo scusa, ma abbiamo cosi’ tante cose da fare e da preparare che ho davvero poco tempo. Per cui penso che rallentero’ un po’ con i post ma non vi lascio!!!
Siamo tornati e la nostra pancia ha iniziato a fare i capricci, abbiamo mangiato molto cibo speziato e piccantissimo, aggiungiamo lo stress del viaggio ed il gioco e’ fatto! Per cui ci siamo un pochino depurati la settimana scorsa. Pero’ non poteva mancare il dolcetto, ma lo volevo light per una sana colazione. Ho trovato delle ciliegie davvero buone e studiando varie ricette ne e’ uscita questa molto particolare, l’unica accortezza e’ di non farlo troppo alto cosi si cucina meglio e resta piu’ morbido. Prima di partire ho ricevuto anche una bellissima collaborazione con Salter che mi ha dato una bellissima bilancia molto precisa dove posso finalmente pesare con precisione tutti gli ingredienti. 
Ora vi lascio questa ricetta un dolce dove il latte di cocco conferisce un gusto particolare  che a noi e’ piaciuto. In piu’ e’ davvero veloce da fare!!!

Ingredienti:
110 gr. di farina di farro integrale
100 gr. di farina “00”
50 gr. di fecola
200 ml. di latte di cocco
3 cucchiai di olio di semi Dante
110 gr. di zucchero
1 bustina di lievito
150 gr. di ciliegie denocciolate
succo di mezzo limone
zucchero di canna per la superficie

In una ciotola mescoliamo le farine, il lievito, lo zucchero. Aggiungiamo il latte di cocco, il succo di limone e l’olio. Mescoliamo bene fino ad amalgamate tutto senza grumi. Infine aggiungiamo le ciliegie lavate e denocciolate, tagliate a meta’. Versiamo in una tortiera da 24 cm. Spolverizziamo con lo zucchero di canna. Cuociamo a forno gia’ caldo a 160° per circa 50 minuti. Proviamo sempre per vedere se e’ cotta con uno stecchino. Sforniamo e lasciamo raffreddare.

UN VIAGGIO PIENO DI EMOZIONI…

Eccomi qui di ritorno ancora in preda alle emozioni… E’ difficile spiegare tutto quello che abbiamo provato in questo viaggio ma siamo sicuri che dentro di noi c’e’ stato un cambiamento… L’Etiopia e’ un paese da scoprire, i paesaggi, la gente tutto ti regala qualcosa da portare dentro… 
Siamo arrivati al mattino presto insieme ad un’altra coppia e siamo stati ricevuti dal referente dell’ente che ci ha spiegato un po’ come si sarebbero svolte le nostre giornate. Il nostro bambino e’ in un orfanotrofio a 230 km. da Addis Abeba per cui il giorno dopo siamo partiti presto per Hossana. Un viaggio fatto di emozione, curiosita’ e con altre due coppie con cui siamo stati benissimo. I pesaggi sono davvero suggestivi… Un’altro mondo…. All’arrivo abbiamo mangiato e poi ci siamo avviati all’orfanotrofio, le mie gambe tremavano, e il mio cuore batteva forte… Avevo molte domande dentro di me… Lo riconoscero’?… Come mi comportero’?… Cosa devo fare?…. Ma appena siamo entrati l’ho riconosciuto subito… un frugoletto dagli occhi grandi che ci scrutava con diffidenza… Lo hanno messo in braccio a mio marito e li tutte le emozioni sono uscite… Ci siamo commossi e abbracciati… Lui e’ dolcissimo ci stringeva forte forte e abbiamo capito che e’ nostro figlio e che lo amiamo gia’ con tutto il nostro cuore…. La permanenza ad Hossana e’ stata di tre giorni dove siamo stati mattina e pomeriggio con lui, con le persone meravigliose che lo accudiscono, mi riesce difficile spiegare tutto quello che ho provato perche’ e’ troppo intenso…. 
Quando lo abbiamo lasciato e’ stata durissima…. e lo e’ ancora…. Pero’ siamo consapevoli che fra poco, speriamo, torneremo a prenderlo.
Tornati ad Addis Abeba siamo andati in tribunale per la sentenza di adozione e quando hanno pronunciato la frase ” e’ irrevocabilmente vostro figlio” siamo stati ricompensati di tutte le fatiche!!!
Questo viaggio ci ha lasciato piu’ ricchi, la gente pur molto povera e’ ricca di grandi insegnamenti con una dignita’ e una forza incredibile. Ti danno tutto senza chiedere nulla in cambio e noi dovremmo imparare da loro. Molte volte diamo troppo valore alle cose materiali e invece c’e’ molto altro….
Vi lascio le foto di questo viaggio e vi ringrazio per essermi cosi’ vicine!

Le capanne…..

Per loro bere il caffe’ e’ un rito , lo tostano e lo fanno al momento….

Le strade …..

Questo e’ un piccolo riassunto di questo meraviglioso viaggio, ora vi lascio il momento piu’ bello….

Nostro figlio…..
Non mi sento di mettere altre foto in internet perche’ ho sempre paura che vadano in mani sbagliate ma vi assicuro che e’ bellissimo!!!!