CIAMBELLA MORBIDISSIMA CON AMARENE

In questi giorni abbiamo fatto gli ultimi ritocchi al giardino che il nostro piccolo peloso Buddy ormai un anno fa ci aveva letteralmente dustrutto! Era una specie di scavatutto, penso credesse che fossimo in guerra perche’ faceva delle trincee con annessi tunnel! Una talpa sicuramente avrebbe fatto meno danni. Ma non felice ci ha squoiato il ciliegio in fiore, che non e’ l’albero di cliegie ma quel bel alberello che in primavera fa dei fiori delicati rosa. E’ riuscito a scovare la maggior parte dei getti d’irrigazione e a sotterrarli in giro. Come avrete capito era un disastro, ora invece e’ quasi normale, il giardino che avete capito,con meno fiori ma anche meno buche! Buddy e’ un po’ piu’ tranquillo ma sempre vivace. Alla fine si sa’ sono cosi’ i cuccioli ma ti ricompensano con tanto amore e Luna la pelosa vecchia e’ piu’ felice in compagnia!
Mi e’ anche ritornata la voglia di dolci e io per un dolce sfido anche il caldo e accendo il forno! Questa e’ una ricetta semplice, non avevo mai provato delle torte con l’unita’ di misura dei vasetti ma devo dire che esce molto bene, poi si puo’ farcire con la frutta che si vuole.

Ingredienti per uno stampo da 22 cm.:
3 vasetti di farina dolci sfoglie  Molini Rosignoli
1 vasetto di yogurt alla vaniglia
1 vasetto e mezzo di zucchero
1 vasetto scarso di olio di semi Dante
3 uova
1 bustina di lievito vanigliato
poche gocce di essenza di vaniglia
15/20 amarene  Fabbri
2 cucchiai di succo di amarene Fabbri

Come misura usiamo il vasetto di yogurt che abbiamo svuotato in una capiente ciotola. Aggiungiamo le uova e amalgamiamo bene con la frusta. Versiamo anche il vasetto e mezzo di zucchero e con le fruste lo facciamo diventare spumose. Versiamo a pioggia la farina setacciata con il lievito, amalgamiamo bene. Per ultimo mettiamo l’essenza di vaniglia, le amarene e il succo, l’olio. Mescoliamo bene, deve essere un composto liscio e vellutato. Versiamo nello stampo da ciambella e cuociamo a forno gia’ caldo a 180° per 50 minuti. Controlliamo sempre la cottura con lo stecchino. La facciamo raffreddare e spolverizziamo con lo zucchero a velo. 

Eccoli felici sull’erbetta appena tagliata!!!

INSALATA CON SALMONE ALL’ANETO E “PANE” SENZA LIEVITO NE OLIO

Visto che fa caldo e visto che ho notato che le insalate piacciono ve ne metto un’altra tanto per darvi delle idee, io le trovo fresche e veloci in piu’ se ci aggiungiamo anche del pane senza lievito ne olio e’ un piatto gustoso ma light. Io come ho gia’ detto amo il caldo, magari con un po’ di afa in meno ma non ci lamentiamo troppo,  inevitabilmente il nostro cibo cambia in questa stagione per cui cerco di trovare delle sfiziose soluzioni. Pero’ non disdegno mai anche un bel piatto saporito e corposo:-)

Ingredienti per l’insalata per 2 persone:
1 finocchio
10/12 pomodorini
valeriana
un trancio fresco di salmone affumicato
limone bio
delle punte di aneto
un pizzico di zenzero
olio evo Dante

Per il pane:
250 gr. di farina
acqua tiepida q.b.
1 cucchiaino raso di sale Gemma di mare
4 foglie di basilico a pezzetti
4 foglie di salvia a pezzetti

Per prima cosa prendiamo il trancio di salmone e lo cospargiamo  di zest di limone,  punte di aneto e zenzero mescolati,  chiudiamo con una pellicola trasparente e lasciamo marinare 30 minuti in frigo. Nel frattempo laviamo la verdura, tagliamo a pezzi il finocchio, a meta’ i pomodorini e distribuiamo insieme alla valeriana in due piatti dove mettiamo un po’ di olio , del succo di limone e del sale mescoliamo bene. Per l’impasto del pane mettiamo in una ciotola la farina, la salvia e il basilico a pezzi, il sale e iniziamo a versare l’acqua tiepida impastando fino a quando si forma un composto morbido, compatto ma non appiccicoso. Lasciamo riposare per 30 minuti coperto da un telo. Trascorso il tempo riprendiamo il trancio e lo tagliamo per lungo in modo da fare lelle strisce e lasciare la marinatura sui lati, adagiamo sopra la verdura. Prendiamo il composto del pane formiamo delle palline, con il mattarello le facciamo tonde e fini e cuociamo in una padella antiaderente ben calda pochi minuti per lato fino a quando non vedete che si dorano e formano delle bolle. Servire tiepido con l’insalata. Veloce e buona!

PANBRIOCHE DEI MIEI DESIDERI….SENZA IMPASTO!

Cucchiaino Ecobioshopping
Buon inizio settimana!!! L’ estate e’ esplosa e io oggi sono bella rossa come un peperone!!!! In piu’ anche questa domenica ho dormito fino alle dieci oserei dire incredibile!!! E mi sono mangiata le famose patatine della sagra,,, ottime! Il sabato e’ stato all’insegna delle chiacchiere in giro per negozi con la mia splendida amica Luisa in ricognizione per i prossimi saldi. Visto che i nostri mariti erano impegnati in un torneo di calcio ci siamo dedicate una giornata di puro svago, e come si sta bene. Anche perche’ per fortuna ci capiamo al volo e tutte le cose avvengono in maniera cosi’ naturale e semplice da essere quasi incredibile!
Ma ora veniamo alla ricetta, per questo splendido panbrioche devo ringraziare Federica che ha colpito nel segno!!! Quando mi ha mandato qui mi sono subito “ringalluzzita” visto che avevo questo blocco dolci. Un panbrioche senza lavorare, mi sembrava una cosa da desideri, visto che in questi giorni di tempo ne ho sempre poco. Ma fidatevi merita provarla, morbida, soffice per una colazione piu’ che soddisfacente! Tempo di impasto cinque minuti e poi fa tutto da sola:-) Io ho cambiato poche cose e la mia e’ piu’ gialla per via delle uova, pero’ dovete credermi gia’ in cottura emanava un profumo delizioso e rimane morbida per tre giorni ma di piu’ non e’ durata!

Ingredienti per uno stampo da 30×11 :
250 gr. di farina forte tipo manitoba
100 gr. di brro fuso freddo ( io 80 gr. )
75 gr. di acqua a temperatura ambiente
50 gr. di miele
2 uova medie a temperatura ambiente
un pizzico di sale
3 gr. di lievito di birra disidratato
1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia ( aggiunta mia)

Per la copertura:
zucchero di canna aromatizzato all’arancia (aggiunta mia)

In una ciotola di vetro abbastanza capiente mettiamo le uova sbattute, il burro fuso freddo, il miele, l’acqua, il sale e mescoliamo bene con la frusta fino a rendere il composto omogeneo. Uniamo la farina con il lievito e la versiamo nel composto mescolando bene con una forchetta amalgamando tutto. Copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare per due ore a temperatura ambiente. Poi la mettiamo in frigo e deve riposare almeno 24 ore fino a 5 giorni. Io ho seguito il consiglio delle 48 ore piu’ o meno ed e’ perfetta! Trascorso il tempo formiamo delle palline che vanno messe in fila nello stampo da plumcake. Il composto e’ abbastanza morbido e le mie palline un po’ sbilenche:-) Copriamo con un panno umido e lasciamo lievitare per due ore o fino a quando non ha quasi raggiunto il bordo dello stampo. Io poi ho spolverizzato dello zucchero aromatizzato all’arancia, ma potete pennellare la superficie con poco burro fuso o un uovo sbattuto. Cuociamo a forno gia’ caldo a 180°/190° per mezz’ora. La brioche si conserva bene per due, tre giorni chiusa in un sacchetto. Devo dire che e’ piu’ la spiegazione che il tempo di farla, resta davvero soffice e io una mattina l’ho mangiata con la marmellata di ciliege Casa Barone ed era straordinaria!

BISCOTTI CACAO, NOCCIOLE E PANNA

Piatto Ecobioshopping

Finalmente e’ venerdi’, e spero che il tempo resti cosi’ per poter uscire un po’ all’aria aperta!!! Vi ringrazio per i suggerimenti per la colazione e una di voi ha riacceso la mia lampadina vi diro’ piu’ avanti cosa ne e’ uscito:-) Sono felice che stia arrivando il fine settimana anche perche’ ora che c’e’ la bella stagione iniziano le sagre e a noi piace andare a mangiare e ne approfittiamo per ascoltare buona musica. Ora vi confesso una cosa… Io sono una che tende a mangiare sano, che guarda le etichette insomma cerco nella normalita di avere una alimentazione sana ed equilibrata, ma davanti alle patatine fritte delle sagre non resisto!!! Sono speciali , diverse! Ecco gia’ pensate “questa e’ fuori” si lo so ma hanno un gusto che mi soddisfa!!!! Poi non le mangio mica tutti i giorni!|
Ora vi lascio con questi biscotti che mi ero fatta per la colazione visto che non avevo idee su qualche dolcetto, a dire lla verita’ sono partita da un po’ di panna che avevo in casa e ho “costruito” il biscotto alla fine era anche buono!

Ingredienti per 20 biscotti:
125 gr. di farina “00” Molini Rosignoli
125 gr. di farina di grano saraceno Store Valtellina
50 gr. di farina di nocciole
100 gr. di zucchero di canna
1 uovo
80 ml. di panna fresca
1 cucchiaino di lievito
1 bustina di vanillina
1 cucchiaio di cacao amaro
una manciata di granella di nocciole
30 gr. di cioccolato Cuor di cacao 75% Venchi

Sono molto semplici da preparare. In una planetaria o in una ciotola mettiamo le farine mesolate, il lievito, la vanillina, lo zucchero, il cacao amaro, l’uovo, la panna  e amalgamiamo tutto, deve diventare omogeneo. Aggiungiamo la granella di nocciole e il cioccolato a pezzi impastiamo un’altro po’. Formiamo un rotolo che avvolgiamo con la carta da forno e mettiamo in frigo per un’ora. Trascorso il tempo tagliamo il rotolo in pezzi spessi circa 1 cm. e li mettiamo su una teglia ricoperta da carta da forno distanziati tra di loro. Cuociamo a forno gia’ caldo a 170° per 15/20 minuti.

Che dite fate colazione con me?!

INSALATA DI MELANZANE, ZUCCHINE E CECI CON SALSA ALLO YOGURT

In questi giorni tra lavoro e casa sono ritornata ai miei ritmi veloci, ma va bene lo stesso mi sono ricaricata nel fine settimana. Solo che tra il caldo, e non mi sto lamentando e il lavoro,  tempo di cucinare poco e ho un blocco dei dolci! Io che li adoro!!! Non ci credo e non so perche’ … Ma dovete sapere che non compro merendine ne biscotti e al mattino bisogna far colazione, fino ad ora ho fatto biscotti ma certe volte vorrei qualcosa di soffice ma ho il cervello piatto!!! Allora inizio ad aprire libri, riviste sfoglio, penso, valuto riesco a far passare ore!!!! Cosi’ poi non ho piu’ tempo per farlo. Mi piacerebbe fare il panbrioche ma non ci sto dentro con i tempi di lievitazione e aspetto il fine settimana per questo. Spero che questa mia “calma piatta” mi abbandoni presto… Ora vi lascio con questa insalata dove potete togliere o aggiungere quello che volete!

Ingredienti per 2 persone:
1 melanzana tonda viola
2 zucchine
100 gr. di ceci gia’ lessati
5/6 pomodorini
sale Gemma di mare
pepe nero TecAl
1 cucchiaino di paprika dolce
1 cucchiaino di cumino macinato
olio di semi di lino
foglie di basilico

Per la salsa:
210 gr. di yogurt denso al naturale
10 gr. di menta tritata
2 cucchiaini di succo di limone
10 gr. di semi di senape

Laviamo e tagliamo a fettine spese 1 cm. sia le melanzane che le zucchine, le mettiamo su una teglia ricoperta da carta da forno. In una ciotola mettiamo un po’ di olio di semi di lino, il cumino, la paprika, il sale, il pepe mescoliamo e spennelliamo le fette da entrambi i lati. Le cuociamo in forno a 150° per 20/25 minuti. Le lasciamo raffreddare. Intanto facciamo la salsa mescolando lo yogurt, il succo di limone, la menta e i semi di senape. Spalmiamo il composto sul fondo del piatto e ci mettiamo due fette di melanzana, dei pomodorini tagliati a meta’, le zucchine e cosi’ via per due strati. Finiamo con una manciata di ceci lessati in precedenza e delle foglioline di basilico. Potete accompagnarla con del pesce o della carne magra. Oppure servirla come antipasto.
Con questa ricetta partecipo al contest di “Verde Cardamomo