PANE AL FARRO E AVENA INTEGRALE

Oggi non so neanche io cosa scrivervi… Dopo le scosse di ieri sono rimasta tutto il giorno a pensare. Forse penso troppo e questo certe volte mi manda in tilt il cervello ( se ne ho!) . Sono con tutte le persone che sono state sfollate, io ho tutti i miei parenti, le mie origini nascono dalla zona colpita. Ma non voglio parlare di questo, ma di quanto da un giorno all’altro tutto cio’ che di sicuro hai cambia o sparisce e tu dopo tanta fatica ti devi rimboccare le maniche e ricominciare da capo…Oppure che non ci rendiamo conto che le persone che ci stanno vicine  in un soffio possono non esserci piu’… E i nostri sogni sparire… Ma in tutto questo c’e’ la speranza della gente che resta e che lavora per poter tornare a sopravvivere… E io sono con loro! 

Vi lascio questa ricetta semplice e genuina avrei voluto metterla per il contest di Artu’ dopo vari esperimenti ho modificato un po’ la sua stupenda ricetta che trovate qui !

Ingredienti:
120 gr. di farina  d’avena integrale bio
275 gr. di farina di farro bio
120 gr. di farina tipo manitoba
1 bustina di lievito secco di birra
250 ml. di acqua tiepida
2 cucchiai di olio evo Dante
1 cucchiainodi malto d’orzo
2 cucchiaini di sale

Per farcire :
melanzane, peperoni, zucchine grigliate

Mescoliamo tutte le farine, versiamo l’olio evo, il malto, il lievito e iniziamo ad impastare aggiungendo l’acqua tiepida. Mettiamo il sale e continuiamo ad impastare energicamente sbattendo anche il composto sul piano di lavoro varie volte. Mettiamo in una ciotola capiente copriamo con la pellicola e lasciamo lieviate per almeno due ore o fino al raddoppio del composto. Trascorso il tempo riprendiamo l’imapsto e inseriamo la verdura grigliata precedentemente e tagliata a pezzi. Formiamo un filone e lasciamo lievitare un’altra ora. Cuociamo a forno gia’ caldo per 35/40 minuti a 180° . Questo pane secondo me e’ buono anche senza le verdure magari con dei fiocchi d’avena.

PLUMCAKE CAFFE' E VANIGLIA…. UNA SERATA A SORPRESA… UNRINGRAZIAMENTO AD UN'AMICA

Buon lunedi’,  scusate la lunga assenza ma sono successe varie cose e non ho potuto passare a vedere le vostre prelibatezze e neanche postare…. Voglio raccontarvi pero’ il mio venerdi’. Alla mattina pensavo fosse un giorno come un’altro, sempre di corsa… lavoro…. E invece no! Il giorno prima Silvia di “Due coccinelle in cucina” mi aveva scritto che le faceva voglia partecipare all’incontro della nostra “sorella in pentola” Angela Maci , a dire la verita’ non ci avevo neanche pensato,  in piu’ avevo gia’ una cena… Ma piu’ passava il tempo e piu’ la voglia c’era… Oltretutto il posto lo avevo a 5/6 km da casa mia! Mio marito allora ha lanciato una grande idea mi fa ” tu vai dalla Maci e io vado alla cena”. Cosi’ e’ stato! Ho trovato all’ultimo minuto un amico che mi accompagnasse e siamo andati. I’ Enoteca Veneta di Conegliano e’ un posto veramente bello! Abbiamo passato la serata assaggiando i vini della zona di Vicenza e mangiato i piatti delle tre finaliste del contest “l’abbinamento perfetto” . Sapete chi ha vinto?! La bravissima Speranza di “Baba’ che bonta’” ! Io e Silvia abbiamo chiacchierato parecchio e mi sono trovata benissimo e’ una ragazza dolce ma con un bel carattere, solare e simpatica nella foto siamo le piu’ piccole;-) E c’era anche un’altra Silvia di “chef ma non impegna” che abita anche qui a Treviso una piacevole scoperta! Come ogni inizio settimana vi lascio un dolcetto!

Ingredienti:
200 gr. di farina “00” Molini Rosignoli
150 gr. di ricotta
125 gr. di burro
150 gr. di zucchero
1 tazzina di caffe’
3 cucchiaini di cacao amaro
1/2 bustina di lievito
25 gr. di bayles
2 uova
1 bustina di vanillina

Per prima cosa in una ciotola o nella planetaria mettiamo il burro ammorbidito con lo zucchero e lo lavoriamo a crema. Aggiungiamo un uovo per volta fino a farli incorporare del tutto dopodiche’ mettiamo anche la ricotta. Versiamo la farina mescolata al lievito e amalgamiamo per bene. Dividiamo il composto in due parti. In una mettiamo la vanillina e nell’altra il caffe’, il cacao e il bayles, mescoliamo e iniziamo a versare nello stampo un cucchiaio di composto chiaro e uno di composto scuro fino a finire tutto. Cuociamo a forno gia’ caldo a 170° per 40/45 minuti. Se non volete il bayles potete ometterlo ma zuccherate il caffe’.

Inoltre voglio ringraziare la mia stupenda amica Carla per il regalo bellissimo che mi ha fatto qui!

http://tigellaecrespella.blogspot.it/2012/05/torta-crostata-al-limone-della-ombretta.html

CIAMBELLA AI MIRTILLI

Siamo a giovedi’  come passa il tempo! Per fortuna c’e’ il sole e anche caldo mi sembra quasi incredibile dopo tutta questa pioggia! Guardando fuori la voglia di andare a lavorare mi abbandona del tutto anche perche’ oggi devo fare il pomeriggio e la vedo lunga…. A me piace la natura e siamo fortunati perche’ abitiamo in un paesino di campagna ma a pochissimi km c’e’ la citta’ per cui tutto a portata di mano. Ieri sera passeggiando con i pelosetti nei campi abbiamo visto due leprotti …. Bellissimi !!!! Visto che ogni tanto ci vengono a trovare li abbiamo soprannominati Johnny perche’ e’ bello come l’attore Deep 🙂 e Mirtilla perche’ in questo periodo mio marito ha voglia di mirtilli! Ed ecco il motivo di questa ciambella!

Ingredienti:
300 gr. di farina “00” Molini Pivetti
3 uova
120 gr. di zucchero
120 gr. di yogurt greco
50 gr. di burro
180 ml. di latte
130 gr. di mirtilli vanno bene anche quelli surgelati
1 bustina di vanillina
1/2 bustina di lievito
zucchero a velo

Mettiamo in una ciotola o nella planetaria il burro morbido a pezzi, le uova, il latte, lo zucchero e frulliamo tutto fino a quando non diventa una crema omogenea. Uniamo alla crema lo yogurt greco e successivamente la farina mescolata con il lievito e la vanillina amalgamiamo tutto delicatamente. Infine aggiungiamo i mirtilli e li incorporiamo grossolanamente. Versiamo in uno stampo da ciambella da 24 cm. precedentemente imburrato e infarinato. Cuociamo a forno gia’ caldo a 180° per 40 minuti. Lasciamo raffreddare e spolverizziamo con lo zucchero a velo.

PANZEROTTI RIPIENI DI CREMA DI RICOTTA PICCANTE

Salve bella gente posso raccontarvi una cosa?! Prometto che non e’ ne triste ne sdolcinata:-) La scorsa settimana avevamo la pratica dell’ adozione ferma causa forze dell’ordine… Ora vi spiego.. Non diro’ a quale corpo appartiene ma sono all’altezza delle barzellette!!! Non voglio fare neanche di tutta un’erba un fascio. Insomma mi chiama questo funzionario dicendomi che deve fare la pratica e io gli ho detto che eravamo in ritardo, lui mi tranquilliza e mi dice che mi richiamera’ per darmi le istruzioni…. Cosa?! Visto che eravamo gia’ al telefono non poteva darmele?! No … Quella era una chiamata preliminare… Mah … Va bene aspetto la seconda telefonata che arriva due giorni dopo, dicendomi che  si era anche ricordato dei miei orari lavorativi e aveva chiamato dopo cosi’ parlavamo con calma. Chiedo queste istruzioni ( manco dovessi costruire qualcosa) e resta sul vago, tentenna, non si ricorda bene intanto potevamo decidere il giorno in cui vederci per ulteriori domande…. Ulteriori domande?! Fino ad ora non mi aveva chiesto nulla! Obbietto ma niente inizia a raccontarmi della sua giornata dura etc, etc… e mi rassicura che la prossima volta mi dira’ tutto! Ora ve la faccio breve perche’ di telefonate ce ne sono state altre due, inconcludenti… Alla fine siamo riuciti ad andare li in caserma e fare tutto. Per fortuna che non siamo delinquenti e abbiamo la fedina penale pulita. Ma volete sapere l’ultima domanda che ci ha fatto?! “Siete birichini?”  Dopo il primo momento ho chisto”scusi?” Fate uso di sostanze stupefacenti?! Noi?! Vogliamo addottare un bimbo e ci droghiamo?! e poi veniamo a dirlo proprio a te?! Incredibile ma vi giuro e’ tutto vero!!!!

Vi lascio con questi panzerotti che potete farcire con quello che piu’ vi piace:-) L’ idea l’ho presa dalla mitica Mary !!!

Ingredienti:
350 gr. di farina di manitoba Molini Rosignoli
100 gr. di farina di farro integrale bio
1 bustina di lievito di birra secco
250 ml. di latte tiepido
2cucchiaini di zucchero
1 1/2 di sale

Per la farcia :
ricotta magra
una punta di harissa ( insime di spezie arabe molto piccante)

Come prima cosa mettiamo le farine in una ciotola, con il sale e mescoliamo. Aggiungiamo il lievito, lo zucchero e il latte tiepido. Impastiamo energicamente per una decina di minuri, formiamo una palla, mettiamo in una ciotola coperta dalla pellicola e lasciamo lievitare in un posto tiepido per due ore. Riprendiamo l’impasto lo stendiamo ad uno spessore di 1,5 cm. e con il coppapasta rotondo lo tagliamo. Mettiamo in centro un cucchiaino della crema che abbiamo fatto mescolando la ricotta con l’harissa. Richiudiamo bene sigillando i bordi. Lasciamo lievitare per un’altra ora e mezza. Cuociamo a forno gia’ caldo a 180° per 20/25 minuti. A me sono piaciuti sia caldi che freddi!

CROSTATA DI MARMELLATA LIMONE E ANANAS PER 7 ANNI INSIEME!!!

In questo periodo vi ho raccontato tanto di me, avevo voglia di farmi conoscere un po’ e oggi vi tocca sorbirvi un’altro post su… di noi!!! Oggi e’ il mio anniversario di matrimonio!!!! Non potevo non scrivere qualcosina e dai! Sono sette anni che siamo sposati ne troppi ne pochi, certi dicono che sia l’anno della crisi…. Io so solo che il tempo vola e che per me e’ sempre l’unico!!!  Mi dicono che molte volte vivo ancora nelle favole ma per me esista l’anima gemella ed io la mia l’ho trovata. Non e’ che sia sempre rosa e fiori eh:… Si litiga, poi io sono molto ma molto fumina altro che “dolce” ma alla fine ci si viene sempre incontro. I nostri viaggi sono sempre all’insegna dell’avventura e certe volte siamo dei pazzi! Volevo fargli gli auguri dal blog e dirgli che lo amo sempre e sempre di piu!!!!

Ok ragazze finito, grazie della pazienza 🙂 Senno’ qui si cola melassa da tutte le parti!!! Vi lascio questa crostata semplice ma dai carina con tutti i cuoricini!!!
Non voglio sembrarvi insensibile con i fatti accaduti in questi giorni che sono pieni di tristezza e lasciano amaro in bocca , ma volevo gioire un po’ insieme a voi….

Ingredienti:
Per la frolla:
200 gr. di farina “00” Molini Rosignoli
50 gr. di farina di mandorle
100 gr. di burro
80 gr. di zucchero
1 cucchiaino di lievito
scorza di un limone
1 uovo
un pizzico di sale

Per la farcia:
marmellata bio ananas-limone

Facciamo la frolla mettendo in un recipiente il burro con lo zucchero e formiamo una pomata. Aggiungiamo l’uovo, il sale, la scorza del limone e  facciamo amalgamare bene. Infine aggiungiamo le farine con il lievito. Impastiamo, formiamo una palla che ricopriamo con la pellicola e mettiamo in forno per almeno un’ora. Trascorso il tempo riprendiamo l’impasto, ne mettiamo da parte un po’ per le decorazioni, il resto lo stendiamo in uno stampo da 24 cm. mettiamo la marmellata, la livelliamo e sopra aggiungiamo i cuori fatti con il tagliabiscotti. Cuociamo in forno gia’ caldo a 170° per 35 minuti.

Una foto del nostro matrimonio… Io sono sempre “bastiancontrario” niente bianco!