FUSILLONI DI KAMUT CON RICOTTA, SPINACI E NOCI

Oggi sono in crisi… Devo andare a festeggiare un collega che va in pensione e fin qui tutto normale… Faccio la doccia, mi asciugo i capelli e… argh!!! Mostro… Non stanno!!! Avete presente un fungo atomico?! Bene e’ quello che ho in testa! Anche se ho i capelli corti non vuol dire che stiano sempre bene anzi! Vanno fuori misura dopo poco tempo e poi sono ingestibili! E voi mi direte vai dalla parrucchiera… Certo, senza offesa alla categoria ma non andiamo d’accordo! Fino ad un anno fa avevo un’amica che faceva la parrucchiera e mi sono sempre trovata bene, ora lei si e’ trasferita all’estero e io giro da uno studio all’altro in cerca di qualcuno che me li tagli bene. Una volta sembro cotonata come mia nonna, un’altra esco quasi rasata ( e’ vero) e un’ altra  punk! Per cui ora sto cercando di tenere duro il piu’ possibile ma ormai e’ ora! Pero’ la cosa che piu’ mi manda in tilt, diciamo cosi’… E’ mio marito che tranquillamente mi fa ” ma tu sei sempre bella” … Lo so che lo dice per tirarmi su’ ma il fungo rimane sempre li’ ingestibile!

Ingredienti per ” persone:
180 gr. di fusilloni di kamut Verrigni
150 gr. di spinaci freschi (o surgelati)
150 gr. di ricotta
6 noci spezzettate
olio evo Dante
pepe nero TecAl
aglio TecAl
sale
latte q.b.

In una padella antiaderente mettiamo le foglie di spinaci con un po’ di acqua e le copriamo per 5/10 minuti fino quando non saranno ritirate. Mettiamo la ricotta e qualche cucchiaio di latte per fare la cremina. Aggiungiamo sale, pepe e l’aglio  mescoliamo tutto bene. Facciamo cuocere per pochi minuti. Intanto buttiamo la pasta nell’acqua che bolle. A cottura avvenuta prendiamo un po’ di acqua di cottura e la mettiamo nel sugo. Scoliamo la pasta e la facciamo saltare in padella che si amalgami bene con la crema di spinaci e ricotta. Infine mettiamo le noci mescoliamo e impiattiamo. L’ho trovato un piatto fresco, leggero e gustoso. I fusilloni al kamut sono veramente buoni!

CROSTATA SBRICIOLATA CON COMPOSTA DI MELE E CAROTE

Questi giorni dovete scusarmi ma sono sempre di corsa… Per fortuna ci sono le belle giornate che ci accompagnano, anche se devo essere sincera il cambio d’orario non l’ho ancora ben assorbito. Ho una specie di sonnolenza che rimane con me tutto il giorno! Faccio le cose lentamente sembro quasi un bradipo!!! Vi lascio questa ricettina che e’ un po’ laboriosa ma ne vale la pena!

Ingredienti per la pasta:
125 gr. di frarina di farro integrale
125 gr. di farina “00” Molini Rosignoli
80 gr. di zucchero
50 gr. di burro
1 uovo
100 gr. di ricotta magra
1 bustina di vanillina
1/2 bustina di lievito
scorza di un limone
Per la farcia:
3 carote
3 mele
1 cucchiaio raso di maizena
succo di un limone
1 cucchiaio di zucchero di canna Muscovado
mix di spezie ( cannella, noce moscata, chiodi di garofano, cardamomo)

Per iniziare laviamo e sbucciamo le mele e le carote. Una mela la tagliamo a quadratini e la mettiamo in parte a macerare con un poì di succo di limone. Il resto lo facciamo a pezzetti con la carota e lo mettiamo in un pentolino insieme allo zucchero muscovado, il succo di limone e le spezie in polvere ( non vi metto la quantita’ perche’ va a gusto) le cuociamo a fuoco lento fino a quando non si sono ammorbidite.Aggiungiamo la maizena e mescoliamo bene cercando di non fare grumi.  Lasciamo intiepidire. Frulliamo tutto a purea. Facciamo la pasta mettendo in una ciotola capiente le farine, lo zucchero, l’uovo, il lievito, la ricotta, la vanillina e il burro. Con le mani impastiamo per bene amalgamando tutti gli ingredienti. Prendiamo una tortiera da 24 cm. io ho usato lo stampo in silicone della Happyflex e iniziamo a sbriciolare meta’ del composto sul fondo. Lo compattiamo e ci versiamo sopra la crema di carote e mele. Adagiamo anche i quadratini di mela e ricopriamo tutto con altro composto sbriciolato fino a coprire tutto. Completiamo con lo zucchero muscovado. Cuociamo a forno gia’ caldo a 180° per 30/35 minuti. Con questa ricetta partecipo al contest di “Note di cioccolato” 

DOLCETTI ALLA RICOTTA PER SAVE THE CHILDREN

Buon inizio settimana a tutti! Oggi vorrei dedicare il mio post ad un progetto che mi sta a cuore di ” Save The Children”. Intanto vi chiederei cortesemente di andare a leggerere le notizie in questo link :http://www.savethechildren.it/IT/Tool/Press/Single?id_press=455&year=2012. L’iniziativa a cui partecipo e’ ” La buona tavola” ed ha l’obiettivo di tutelare la sana alimentazione, l’educazione alimentare dei bambini cercando con ricette semplici fatte con alimenti di stagione ed economicamente sostenibile di far mangiare i bambini cose genuine. A me piacciono i dolci ed ho pensato a questo dolcetto semplice e sano anche per chi soffre di intolleranze alimentari.

Ingredienti per 20/25 dolcetti:
250 gr. di ricotta magra
100 gr. di mandorle macinate
50 gr. di farina di riso
2 cucchiaini di lievito vanigliato
1 bustina di vanillina
1 cucchiaio di zucchero o anche zucchero di canna

In una ciotola mescoliamo la farina, le mandorle, il lievito e lo zucchero. Poi uniamo la ricotta e amalgamiamo tutti gli ingredienti facendo una pasta omogenea e morbida. Li mettiamo in una sacca da pasticceria, se non l’abbiamo possiamo formare delle piccole palline con il cucchiaino e formiamo dei piccoli ciuffetti su una teglia ricoperta da carta da forno. Mettiamo gli zuccherini sopra, ma si puo’ farcire con scaglie di cioccolato, ciliege candite o quello che piu’ ci piace. Cuociamo a forno gia’ caldo a 180° per 20 minuti. A cottura avenuta sforniamo, lasciamo raffreddare ed ecco i nostri dolcetti, sani senza uova ne burro!

Ringrazio Carla per avermi fatto partecipare a questo splendido progetto e se volete maggiori informazioni andate  a vedere qui: http://www.savethechildren.it/cosa_facciamo_in_italia/la_buona_tavola.html
Con questa ricetta partecipo anche al contest di ” Nuvole di farina

E di ” La cuoca dentro ” e ” Fiordirosmarino

UNA MERENDA DA CAMPIONI CON BORIS !

Non potevo resistere dovevo dirvi che la famiglia si e’ allargata.. E’ arrivato Boris il mio lievito madre regalatomi da Paola ” Pannifricius Delicius” sabato sera, Da quando e’ arrivato l’ ho curato, gli ho parlato, coccolato mi scrivo sulla mia lavagnetta di dargli da mangiare… Mio marito e’ geloso perche’ dice che curo piu’ Boris che lui! I cani lo guardano con sospetto ma ormai hanno capito che per me c’e’ solo lui:-) Devo dire che quando assaggiate il pane con il lievito madre e’ tutta un ‘altra cosa, non ha quel retrogusto di lievito e poi guardate che alveoli da paura!!! Cosi’ ora siamo in 5 : io, mio marito, le bestioline Luna e Buddy, per il sesto ci vuole pazienza lo sapevamo.  Speravamo di andare avanti questa settimana ma la burocrazia e’ un po’ lenta. Intanto ci consoliamo con Boris 😀 

Ingredienti:
5 gr. di lievito di birra fresco o granulare
150 gr. di pasta madre ( Boris)
2 cucchiaini di sale
150 gr. di farina di farro
350 gr. di farina tipo manitoba Molini Rosignoli
70 gr. di fiocchi di farro
350 gr. di acqua tiepida

Per prima cosa la sera prima di fare il pane dobbiamo rinfrescare il lievito madre e lo lasciamo riposare. Il giorno dopo stacchiamo il pezzo che ci serve lo mettiamo in una ciotola e lo facciamo sciogliere insieme al lievito fresco con l’acqua tiepida. Aggiungiamo le due farine mescolando o con una forchetta o con la frusta a k . Mettiamo il sale e i fiocchi. Ora cambiamo la frusta e mettiamo il gancio,  facciamo incordare l’impasto. Se lo lavoriamo a mano impastiamo energicamente per almeno 10 minuti. La pasta deve diventare soffice ed elastica. La spolveriamo con un po’ di farina, mettiamo dentro una ciotola e copriamo con un canovaccio. Lasciamo lievitare per almeno 3/4 ore. Riprendiamo la pasta e formiamo le pagnotte. Le copriamo di nuovo e lasciamo lievitare per un’altra ora e mezza . Trascorso il tempo inforniamo a forno gia’ caldo a 200° per circa 40 minuti. Mettiamo un pentolino con dell’acqua nel forno cosi’ la crosta sara’ piu’ croccante. Io non ho saputo resistere e ho fatto merenda con il mio pane e Nutella!
Oggi e’ venerdi’ e dopo molto tempo mi ritrovo con Luisa per fare una giornata di relax, chiacchiere e risate e… Rifacciamo la cucina a quattro mani! Ma questa volta niente dolci… Dopo vari studi e ricerche vi delizieremo con…. Una sorpresa!!!! Per cui alla prossima puntata:-)

GELATINA DI FRAGOLE CON CREMA DI YOGURT AL LATTE CONDENSATO E ….BUON COMPLEANNO!!!

Siamo a giovedi e anche questa settimana e’ volata! Se non sbaglio sabato si cambia anche l’orario… Sono contenta perche’ cosi’ si avvicina la bella stagione… caldo… sole…. mareeeee!
Ma oggi e’ anche un giorno speciale…  perche?! Compie gli anni una di noi foodblogger… Stefania ! Per cui ho fatto questo dolce per partecipare al suo contest Piccole dolci delizie e anche per festeggiarla!BUON COMPLEANNO!!!

Ingredienti per 2 persone:
1 vasetto di yogurt greco magro
100 gr. di latte condensato
2 fogli di colla di pesce
300 gr. di fragole
granella di nocciole

succo di 1/2 limone
Per prima cosa facciamo la gelatina di fragole. Laviamo e tagliamo a pezzi le fragole, ne teniamo da parte un po’ per decorare, il resto le frulliamo. Le mettiamo in un pentolino con un po’ di limone e le scaldiamo, non le facciamo bollire. Mettiamo dentro anche i due fogli di colla di pesce precedentemente ammollati in acqua fredda per 10 minuti, mescoliamo fino a quando non si sono sciolti. Versiamo nei coppapasta e lasciamo solidificare in frigo per un’oretta. Intanto mescoliamo lo yogurt greco con il latte condensato con le fruste elettriche. Trascorso il tempo assembliamo il dolce. Mettiamo delle generose cucchiaiate di crema allo yogurt, sopra la gelatina e finiamo con le fragole e la granella di nocciole! Come ho gia’ detto partecipo al contest :