PANE ALLA RICOTTA E OLIVE

Mio marito pensa che sia impazzita! Ma che novita… Perche’ parlo delle mie amiche blogger … Ieri gli dico” oggi faccio il pane di Paola” e lui ” Paola chi?! Conosciamo una Paola?!” e io ” ma si dai Pannifricius Delicius“! Mi guarda strano e non dice nulla… Poi gli parlo di Carla che non riusciva a postare, ma dai la “tigellina” piu’ simpatica e dolce che ci sia!  Poi di Yrma che ha molte cose in comune con me ed e’ tutta una “fiamma” e Claudia che e’ sempre eccezionale nelle sue ricette che tiene nel “ricettarium” segreto…. non dimentichiamo Renata che con la sua aiutante Rosa ne fa di cotte e di crude! Senza mai dimenticare Luisa che e’ “ghiotta ” di cose sane e genuine:-)  Ma ogni giorno nomino qualcuna di voi perche’ ormai fate parte della mia vita, e’ difficile pero’ spiegarlo a chi non ha un blog, o forse sono solo io che mi illudo che dall’altra parte a qualcuno interessi veramente cio’ che scrivo… Alla fine pero’ sto bene cosi’ e mi diverte parlare di voi, mi piace conoscervi giorno dopo giorno… Magari capitera’ l’occasione che ci troviamo a fare una bella mangiata tutte assieme!!!! Bene torniamo alla ricetta di Paola che un po’ di tempo fa ha fatto, questo pane alla ricotta, l’ ho trovato buonissimo e visto che veniva mio fratello a cena ci ho messo anche delle olive visto a lui piaccciono un sacco ed e’ stato un successo!

Ingredienti:
300 gr. di farina per pizza Molini Rosignoli
300 gr. di farina integrale
100 gr. di acqua gasata
200 gr. di acqua naturale
25 gr. di lievito di birra
125 gr. di ricotta
1 cucchiaino di malto
2 cucchiaini di sale
olive tagliate a meta’

Mettiamo il lievito sbriciolato in una ciotolina con poca acqua tiepida e il cucchiaino di malto, mescoliamo fino a quando non si e’ sciolto il lievito e facciamo riposare per 5 minuti. Intanto mescoliamo le due farine e le setacciamo, versiamo il lievito e l’ acqua a filo sempre impastando. Aggiungiamo la ricotta e lavoriamo energicamente sbattendo  la pasta sul piano di lavoro. Infine aggiungiamo il sale, e amalgamiamo bene. Formiamo una palla , la mettiamo in una ciotola capiente chiudiamo con la pellicola e lasciamo lievitare in un posto caldo fino a quando non raddoppia di volume. Riprendiamo l’ impasto, facciamo delle palline, per quelle con le olive le inseriamo all’ interno della pasta e richiudiamo bene. Le mettiamo su una teglia ricoperta da carta da forno, ben distanziate perche’ lievitano ancora,  copriamo con un canovaccio e lasciamo lievitare per un ‘ora , anche meno se hanno raddoppiato. Inforniamo a forno gia’ caldo a 180° per 20 minuti. Per vedere se il pane e’ cotto dobbiamo “bussare” sul fondo se suona vuoto e’ pronto! Sono buonissime sia con che senza olive!

CORNETTI MORBIDI RIPIENI

Oggi e’ un inizio di settimana strano… Pieno di pensieri che vanno e vengono… Sara’ che fra un po’ e’ il mio compleanno e immancabilmente si fanno dei bilanci. Il tempo passa troppo veloce quando non vuoi e lento quando invece dovrebbe correre! Un’ altro anno e’ passato, ho aperto questo blog e mi sono accorta l’ altro giorno che anche qui e’ gia’ trascorso piu’ di un anno e non me ne sono resa conto… Devo fare qualcosa anche perche’ vi meritate un pensiero… Passo dai 35 ai 36 senza grandi cambiamenti, ma sempre con i progetti in testa, mi dico che qualcosa ho fatto ma c’e’ ancora tanto da fare… Una delle cose piu’ belle che mi sono successe e’ stato di incontrare una persona che ha saputo darmi tutta la sua amicizia incondizionatamente, sempre presente e sempre pronta a correre in qualsiasi momento. Un’ amicizia nata anche questa in un anno ma che sembra ci sia da sempre! Con lei ho pianto, riso, condiviso grandi notizie e grandi progetti, abbiamo fatto le matte e giocato, cucinato e chiacchierato… E so che non posso piu’ stare senza questa straordianaria amica… la mia Luisa ! Alla fine rileggendo sono successe tante cose e mi auguro che il futuro mi riservi altre belle novita’! Ora vi lascio con questi morbidi cornetti che con il loro profumo vi delizieranno! Un abbraccio a tutti voi che mi seguite!!!!

 Ingredienti per 8/10 cornetti:
350 gr. di farina per dolci e sfoglie Molini Rosignoli
20 gr. di burro
50 gr. di zucchero
10 gr. di lievito di birra fresco
2 uova
1 bustina di vanillina
1/2 bicchiere di latte
un pizzico di sale
Per la farcitura:
Cremosa al mandarino di Bacco
Zucchero a velo

Sbricioliamo il lievito di birra in una ciotolina, versiamo poco latte tiepido e mescoliamo. Quando il lievito si e’ sciolto mettiamo 50 gr. di farina e formiamo un panetto che mettiamo a riposare per 30 minuti in un luogo tiepido. Intanto disponiamo la restante farina a fontana, nel centro mettiamo un pizzico di sale, la vanillina, le uova, lo zucchero e il burro morbido. Impastiamo energicamente fino a quando non diventa un composto liscio e tutto e’ ben amalgamato. Allarghiamo la pasta e mettiamo dentro il panetto lievitato. Impastiamo ancora fino a renderlo di nuovo liscio ed elastico. Mettiamo la pasta in una ciotola, copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare in un luogo tiepido per almeno 6 ore. Trascorso il tempo stendiamo la pasta dello spessore di circa 1 cm. facendo un cerchio. Tagliamo a spicchi e dentro spalmiamo la cremosa al mandarino ma va bene anche qualsiasi altra crema o marmellata. Li arrotoliamo non troppo stretti dalla parte piu’ larga per chiuderli con la parte a punta.

 Facciamo lievitare per un ‘altra ora coperti da uno strofinaccio umido. Prima di infornarli spenelliamo un po’ di uovo sbattuto sopra. Cuociamo a forno gia’ caldo a 200° per  30/40 minuti. Quando si raffreddano li spolverizziamo con lo zucchero a velo. 
Volevo ringraziare di cuore i blog “Tigella e crespella” , “Le Chàteau des gourmandises“, “Dolci e fantasie di Lucia” , Barba-pasticcetti“,” Ghiotto di salute“, “Arte,zucchero e fantasia”  per questo splendido premio:-)

                                        Le regole del premio:

Chi riceve il premio dovrà:
 

nominare e ringraziare chi gli ha donato il premio
linkare il blog di chi l’ha nominato
condividere 7 ricette dolci che gli hanno cambiato la vita
nominare altri 10 cake blogger a cui vorrà dare il premio e comunicarglielo
Le mie 7 ricette dolci che mi hanno cambiato la vita sono:
1-  2 cuori di cioccolato perche sono belli e buoni
2-  la torta della mia mamma ricotta e noci che per quanto provo a farla non e’ mai come la sua!
3-  il tiramisu’ della mamma che fa’ sempre per il mio compleanno ed e’ speciale!
4-  dolce alla frutta con pan di spagna perche’ lo faccio per l’anniversario del mio matrimonio
5- rose con crema al limone sono troppo golose!
6- la meringata a 4 mani il primo dolce fatto con Luisa:-)
7- i dolci che verranno….
Questo premio lo giro a tutti quelli che pasano di qui, perche’ siamo tutti meritevoli con l’amore e la fatica che mettiamo nei nostri blog!
 Volevo anche parlarvi di questo libro stupendo fatto per beneficenza, vi lascio la lettera della promotrice Patrizia Bosso e spero che lo prenotiate in tanti!

Oggi è nato i-Kitchen, il libro delle ricette che tantissimi amici, food blogger e non, hanno voluto donare ai piccoli della Casa Famiglia di Rocchetta Vara.
Si, lo so, ho impiegato moltissimo tempo a fare correzioni, stendere elenchi, impaginare, stressarvi uno per uno (e quante volte!) per ricevere le vostre autorizzazioni alla pubblicazione, e poi controllare le bozze, e rifare elenchi, ripescare ricette dimenticate, cancellare quelle arrivate in serie (a volte la generosità è davvero una valanga!) uniformare caratteri  grafici e struttura di ogni ricetta…
Il libro è pronto: la copertina è stata disegnata da un’allieva della Accademia di Belle Arti di Genova e per questo ringrazio la Professoressa Emilia Marasco.
Il titolo l’abbiamo deciso tra una rosa di moltissimi… ci sembrava potesse racchiudere l’idea di una cucina che ha trovato, attraverso Internet, la capacità di correre veloce, di donarsi, di fare, appunto, “rete” solidale e generosa.
Potremo, per ora, prenotare il libro sul sito dell’editore
http://www.liberodiscrivere.it/biblio/scheda.asp?OpereID=161267
Arriverà poi in libreria, un giorno, speriamo; per ora, vogliamo che tutto il ricavato possibile vada alla Casa Famiglia di Rocchetta e sappiamo bene che il circuito delle librerie ha un costo forte, che inciderebbe notevolmente sul prezzo finale o sul contributo alla Casa Famiglia.
Se potete, aiutateci a diffonderlo: regalatelo, consigliatelo, fate un piccolo post sui vostri blog, organizzate riunioni o presentazioni, parlatene!
Abbiamo bisogno di voi, per farlo camminare veloce, dritto e sicuro!
Grazie

VELLUTATA ROSSA CON YOGURT GRECO

Eccomi qui! E’  stata una settimana folle… Per fortuna e’ finita! Niente di brutto ma tutto di corsa, la mia cara Luisa mi ha definito una leprottina, a dire il vero i dentoni ce li ho:-) In questi giorni di poco tempo la cucina e’ stata trascurata un pochino  ma voglio lasciarvi la ricetta di questa vellutata che mi e’ piaciuta proprio! E poi che colore… Mi piace questo rosso acceso! 

Ingredienti per 2 persone:
4/5 rape rosse
1 sedano rapa
mezzo lime
mezza confezione di yogurt greco magro
100 gr. di trito di cipolla, sedano, carota
sale rosa Store Valtellina
pepe bianco TecAl
olio evo Dante

Laviamo  bene le rape e il sedano rapa. Li sbucciamo e tagliamo a pezzettini. Prendiamo una pentola aniaderente capiente e versiamo un cucchiaio di olio evo e il trito di sedano, cipolla e carote. Facciamo soffriggere un po’ e mettiamo il sedano e le rape, le saltiamo per pochi secondi e infine ricopriamo con l’acqua tiepida. Lasciamo cuocere con il coperchio per un’ora . Lasciamo raffreddare sempre coperta, poi con il frullatore ad immersione passiamo tutto fino a quando non sara’ diventata una crema. Mettiamo il sale rosa  il pepe bianco e il succo di mezzo lime, mescoliamo e lasciamo riposare. La serviamo calda con un ricciolo di yogurt greco che ho fatto con un sache a poche. Poi ci siamo deliziati con una fetta di  crostata che ci ha mandato gentilmente lo Store Valtellina che ha sempre prodotti ottimi, andate a visitare il loro sito!

Con questa ricetta partecipo al contest Cuochina sopraffina .

 Ragazze vi ringrazio del premio che postero’ al piu’ presto:-) 

CROSTATA AL KAMUT CON CONFETTURA DI PERE E CURRY MADRAS

Eccomi di nuovo a sperimentare le frolle e l’ idea mi e’ nata da Sabina di “Due bionde in cucina” che ha fatto una pizza con la farina di kamut normale e quella integrale. Io ho voluto fare una crostata, non la volevo dolce perche’ dovevo abbinarla a questa confettura delle Tamerici di pere e curry madras, particolare e’ un mix esotico con la dolcezza delle pere. Devo dire che il risultato e’ stato soddisfacente!

Ingredienti:
1 vasetto di confettura pere e curry madras Le Tamerici
125 gr. di farina di kamut
125 gr. di farina di kamut integrale
60 gr. di zucchero
100 gr. di burro
2 cucchiai di latte
1 cucchiaino di lievito
1 uovo
un pizzico di sale
un cuchiaino di rum

In una terrina amalgamiamo le due farine con un pizzico di sale, lo zucchero, il lievito, il burro, l’uovo, il rum e i cucchiai di latte. Impastiamo velocemente e quando il composto e’ uniforme formiamo una palla, la avvolgiamo nella pellicola e lasciamo riposare almeno un’ora in frigo. Trascorso il tempo stendiamo piu’ della meta’ della pasta  e la mettiamo in uno stampo da 24 cm: io ho usato quello in silicone della Happyflex, facciamo i bordi alti e stendiamo la confettura. Giriamo i bordi verso l’interno e con la rimanente pasta facciamo le tipiche strisce da crostata. Cuociamo a forno gia’ caldo a 180° per 35 minuti. Ecco una crostata dall’aspetto classico con un gusto particolare!

CESTINI DI PANE E ALTRE DECORAZIONI

Ormai i miei gusti credo li conosciate un pochino… Sapete che sono una golosona, che amo biscotti e frolle varie, mi piacciono i primi ma non cucinarli, adoro il pesce e la verdura, amo la zucca in tutte le sue forme e il pane per me e’ sempre una scoperta! Ho trovato un libricino con vari tipi di pane e poi insegna a fare questi cestini e me ne sono innamorata subito!

Ingredienti per 10 cestini o per un cesto grande:
500 gr. di semola rimacinata di grano duro
50 gr. di aceto di vino bianco
350 gr. di acqua
1 uovo
20 gr. di sale
burro per gli stampini

Setacciamo la semola e formiamo una fontana, al centro versiamo il sale sciolto nell’acqua tiepida, uniamo l’aceto e l’uovo e cominciamo ad impastare. Lavoriamo fino a quando l’impasto non sara’ liscio e compatto. Formiamo una palla e la avvolgiamo nella pellicola. Lasciamo riposare per almeno un’ora. Trascorso il tempo riprendiamo l’impasto e lo stendiamo ad uno spessore di circa mezzo centimetro e con un coppapasta facciamo dei dischi, con la forchetta facciamo le righe. Imburriamo uno stampino della misura che ci serve, io ho usato delle coccottine, e iniziamo a mettere i petali.  Sovrapponiamo leggermente una foglia sopra l’altra. Nel fondo mettiamo un cerchio e infine spennelliamo con dell’acqua per fare aderire bene il tutto. Cuociamo in forno gia’ caldo a 180° per 40/50 minuti. Lasciamo raffreddare completamente il cestino prima di toglierlo dallo stampino. Si conservano per parecchi giorni in una busta di plastica. Si possono fare varie forme con questa pasta e’ molto duttile.