TORTA DELLE ROSE AL CIOCCOLATO

Buon lunedi’! Io come di consueto devo iniziare la settimana con qualcosa di dolce perche’ ormai mi conoscete   sono della serie “odio il lunedi’ ” . Questo dolce mi ha dato tanta soddisfazione perche’ ci sono volute sei ore di lievitazione e io ho sempre avuto dei problemi con i lievitati ma prova e riprova i risultati arrivano! Per cui per ogni cosa perseveriamo!
Ingredienti:
Per la pasta:
350 gr. di farina “00” Molini Rosignoli
150 gr. di farina di manitoba Molini Rosignoli
80 gr. di zucchero semolato
40 gr. di burro
15 gr. di lievito di birra fresco
2 uova
1 bustina di vanillina
100 ml. di latte
Per la farcitura:
nutella
Per la decorazione:
Confettura extra di albicocche bio Lazzaris
granella di zucchero
Sbricioliamo il lievito in una ciotola, lo stemperiamo con il latte intiepidito. Uniamo la farina quanta ne occorre per formare un panetto morbido , lo lavoriamo per qualche minuto. Poi lo mettiamo in una ciotola coperta dalla pellicola e lasciamo lievitare per 30 minuti. Intanto disponiamo a fontana la restante farina, al centro mettiamo un pizzico di sale, la vanillina, il burro a pezzetti, lo zucchero e le uova. Impastiamo tutto per bene fino a quando il composto non sara’ omogeneo e di tanto in tanto mettiamo il latte che e’ rimasto. Il composto deve risultare morbido ma non appiccicoso. Trascorsa la mezz’ora allarghiamo la pasta e in centro mettiamo il lievitino, cominciamo ad impastare di nuovo energicamente , sbattendo anche la pasta sul piano di lavoro. Impastiamo per almeno una decina di minuti. Formiamo una palla la mettiamo in una ciotola, copriamo con la pellicola e lasciamo lievitare in un luogo tiepido, lontano da correnti d’aria per 6 ore. Passato il tempo stendiamo la pasta allo spessore di circa 1 cm. e formiamo un rettangolo. Spalmiamo la nutella e arrotoliamo la pasta dal lato corto. Tagliamo il rotolo a trochetti di 5 cm. Lo mettiamo in uno stampo da 26 cm. io in quello in silicone della Happyflex. Mettiamo al centro il primo pezzo e attorno i restanti. Lasciamo lievitare per un’ altra ora e mezza coperto da un canovaccio. Scaldiamo il forno a 190° e cuociamo per 35/40 minuti. Tolta dal forno spalmiamo subito  abbondante confettura di albicocche e cospargiamo con la granella di zucchero.

UOVO IN CAMICIA

Guardando le puntate di “Masterchef” in America dove come giudice c’e’e anche il mitico Gordon Ramsay, spiegavano che fare l’uovo in camicia e’ un arte, deve essere solido fuori ma quando lo apri morbido…  E io mentre guardavo pensavo ” ma va dai e’ solo un uovo!” Pero’ l’ idea di provare non avendolo mai fatto mi girava nella testolina… e cosi’ pensa e ripensa alla fine l’ho fatto! Ed ecco il risultato….

Ingrdienti:1 uovo ( io uso cat. o)
Fetta di pane al farro integrale
Pate’ di capperi Campisi
Pepe nero TecAl
sale

aceto di vino bianco
Per prima cosa tostiamo il pane ( fatto da me vi postero’ piu’ avanti la ricetta) e spalmiamo il pate’ di capperi. Poi prendiamo l’uovo e lo rompiamo in una tazza di ceramica. Mettiamo un pentolino con dell’acqua sul fuoco e quando sobolle ci versiamo una goccia di aceto. Mescoliamo con un movimento circolare, creando un effetto vortice. Facciamo scivolare piano l’ uovo al centro del vortice e abbassiamo la fiamma. Cuociamo per 1 minuro e mezzo se le uova hanno la temperatura ambiente senno’ allunghiamo a 2 minuti se sono da frigo. Per essere sicuri della cottura lo tocchiamo in centro e sentiamo  in base a quanto e’ morbido. Tiriamolo fuori con una schiumarola, lo scoliamo un po’ e lo adagiamo sul pane. Ed ecco fatto il nostro uovo in camicia:-)
Vorrei ringraziare Lecoqchante per avermi dato anche lei il premio e ne sono molto felice!

RICE-ORANGE CAKE

Finalmente ho finito di lavorare e posso dedicarmi a voi care amiche! Sono anche felice perche’ ho ricevuto una visita inaspettata da una persona a cui voglio molto bene, e siccome sapeva che e’ stata una settimana intensa voleva darmi un abbraccio! Queste sono le cose piu’ belle dell’amicizia:-) Vero Pippo?! Volevo anche ringraziare Pannifricius Delicius per avermi dato il premio, mi ha fatto tantissimo piacere!
Oggi vi metto questa torta con la farina di riso che e’ veramente una bonta’!
Ingredienti:
3 uova
180 gr. di zucchero
100 gr. di farina di riso
100 gr. di farina di mandorle
80 gr. di frumina
1/2 bustina di lievito
scorza di un limone
150 gr. di burro fuso
2 arance bio
80 gr. di zucchero di canna
1 dl. di acqua
Affettiamo le arance sottili, prendiamo una padella antiaderente e versiamo l’acqua, lo zucchero di canna, scaldiamo fino a quando lo zucchero si e’ sciolto e uniamo le fette d’arancia. Cuociamo per una decina di minuti. poi scoliamo le fette e mettiamo da parte il succo rimasto. Sbattiamo le uova con lo zucchero fino a quando non diventano spumose e chiare. Setacciamo le farine, la frumina e il lievito sulle uova mescolando delicatamente. Infine uniamo il burro fuso e le scorze di un limone, amalgamiamo il tutto. Prendiamo uno stampo da 24 cm. mettiamo la carta da forno sia sul fondo che ai lati e sistemiamo le fette d’arancia foderando tutto lo stampo. Quindi versiamo l’impasto. Inforniamo a forno gia’ caldo a 160° per un’ora circa, ma conviene sempre fare la prova stecchino. Quando sforniamo la torta, aspettiamo qualche minuto poi la togliamo dallo stampo e la capovolgiamo, tiriamo via la carta da forno e versiamo lo sciroppo rimasto sopra la torta. E’ buona sia tiepida che fredda. Ha una consistenza abbastanza compatta ma non dura, ed un gusto goloso!

Con questa ricetta partecipo al contest di Cuoche a casa tua :

Mi ricordo quella volta che una mia amica mi ha presentato sua mamma e io per essere gentile le ho detto” caspita ma siete uguali, avete anche lo stesso naso!” E lei mi fa ” peccato che mia mamma si sia fatta la rinoplastica!” Vi giuro volevo sprofondare, non so neanche perche’ ho guardato proprio il naso…

SARDE IN CROSTA AL FORNO

Questi giorni sono stati un vortice di novita’… Notizie che aspettavo, sinceramente non sono ne belle ne brutte … sono utili mi servono per perseguire i miei obbiettivi. Sono fiduciosa in questo 2012, ho veramente bisogno di credere che le cose cambieranno e che tutta la fatica, le delusioni, l’amarezza e la tristezza che ho provato saranno ricompensate! Vorrei dire di piu’, ma come vi ho gia’ detto altre volte e’ una questione talmente delicata e lunga che voglio aspettare per poter poi dare una bella notizia! Oggi ricettina leggera, con pesce azzurro che fa sempre bene:-)
 Per 2 persone:
4/6 sarde pulite
pomodoro ciliegino semisecco Agromonte
pane di kamut integrale grattugiato
un cucchiaino di capperi 
1/2 limone
sale rosa StoreValtellina
4/5 pmodorini freschi
olio evo Dante
Prendiamo il pane gratuggiato e lo mettiamo in una terrina. Insieme mettiamo un po’ di pomodorini semisecchi e quelli freschi precedentemente lavati e tagliati a pezzetti e un cucchiaio raso di olio. Aggiungiamo i capperi e mescoliamo per amalgamare tutto. Prendiamo le sarde versiamo il succo di limone e le saliamo. Infine le mettiamo su una pirofila antiaderente e ci versiamo sopra il composto di pane. Inforniamo a 150° per 15 minuti. Poi mettiamo la versione grill per 5 minuti. Le serviamo calde con una bella insalatina. Il pane grattugiato di kamuto integrale  l’ho trovato al bilogico ma se avete del pane a casa potete anche farlo.
Ora vorrei anche ringraziare CarlaEmilia di “Un’arbanella di basilico” e Carla di “Tigella e crespella” per avermi dato questo splendido premio che mi fa veramente tanto felice! Anche perche’ e’ sempre bello vedere che si pensano di me:-) E’ anche un bel giochino perche’ ora io lo passero’ ad altre splendide blogger e bisogna condividere 7 cose importanti che ci riguardano . Le mie sono:

1- mio marito, sempre presente e assaggiatore ufficiale!
2- mio fratello e i miei genitori, sempre accanto sia nei momenti belli che in quelli brutti
3- la mia migliore amica Luisa e ringrazio sempre di averla accanto e per tutta la gioia che mi da!
4-le mie due bestioline Luna e Buddy perche danno amore incondizionatamente
5- tutte le persone che mi stano vicine e vi assicuro che non sono molte…
6- il mio KitcheAid grande aiuto in cucina
7- tutte voi amiche care del blog!

Ora lo giro a:
Luisa di 2 ghiotto di salute”
Yrma di ” a fiamma dolce”
Renata di ” Rosa ed io”
Claudia di ” My ricettarium”
Franca di “La giostra della vita”
Elvira di ” Asinochilegge”
Stefania di ” Nuvole di farina”
Batu’ di” Batuffolando”
Artu’ di ” la casa di Artu'”
Etika di ” la  Erika in cucina”
Ma lo do a tutte voi che passate di qui perche’ ce lo meritiamo con tutto l’impegno e l’amore che mettiamo nel blog:-) Vi abbraccio tutte!

TORTA MORBIDA ALLA VANIGLIA CON GOCCE DI CIOCCOLATO

Eccoci ad inizio settimana, il lunedi per me e’ sempre critico… Sonno alla mattina… Riprendere il lavoro e capire da dove iniziare… e il pensiero di un’altra settimana davanti ! Allora ho bisogno di vedere dolce e anche di mangiarlo!
Ingredienti:
150 gr. di farina “00” Molini Rosignoli
120 gr. di fecola
170 gr. di zucchero
150 gr. di ricotta
1 vasetto di yogurt alla vaniglia
una bacca di vaniglia
 3 uova
1 bustina di lievito
150 gr. di gocce di cioccolato
un pizzico di sale
 In una terrina montiamo per almeno una decina di minuti le uova, lo zucchero con un pizzico di sale. Quando sono diventate bianche e spumose aggiungiamo la ricotta e lo yogurt, amalgamiamo delicatamente. Setacciamo la farina, la fecola e il lievito e li addizioniamo a pioggia nell’ impasto. Finiamo con i semi della bacca di vaniglia che abbiamo precedentemente raschiato e le gocce di cioccolato. Versiamo tutto in uno stampo da 24 cm. e cuociamo in forno gia’ caldo a 170° per circa 45 minuti. Io con un ‘altro po’ di impasto ho fatto la rosa con lo stampo della Happyflex. E’ una torta morbida che va benissimo al mattino per colazione!