TORTA ALLA VANIGLIA CON CONFETTURA EXTRA DI ALBICOCCHE

Ultimo giorno dell’anno e come sempre ho tanti buoni propositi per l’anno che verra’ e puntualmente so che riusciro’ solo nella meta’ di quello che mi sono proposta… Vorrei dedicare a tutte voi questa torta … Perche’ e’ SEMPLICE come spero possano essere le cose nel 2012, DOLCE  che ci sia sempre della dolcezza che ci accompgna, CON SORPRESA perche’ il prossimo anno possa riservarci tante buone sorprese! 
Ingredienti:
120 gr. di farina “00” antigrumi Molini Pivetti
100 gr. di frumina
 2 uova + 2 tuorli
1 bustina di lievito
100 gr. di burro
150 gr. di yogurt alla vaniglia
150 gr. di ricotta
una bacca di vaniglia
160 gr. di zucchero
zucchero a velo per spolverizzare
Per la farcia:
confettura extra di albicocche Casa Barone
In una terrina montiamo con le fruste elettriche il burro ammorbidito con i tuorli e lo zucchero fino ad ottenere una crema. Aggiungiamo sempre montando  le uova intere una alla volta per farle amalgamare bene, fino a quando avremo un composto morbido e senza grumi. Aggiungiamo lo yogurt e la ricotta e mescoliamo. Setacciamo la farina, la frumina, il lievito e li versiamo a pioggia nell’impasto un po’ per volta. Finiamo con i semi della vaniglia che avremo precedentemente raschiato dalla bacca. Amalgamiamo tutto per bene e versiamo in una tortiera da 22 cm. Cuociamo a forno gia’ caldo a 170° per 45 minuti. Facciamo raffreddare, tagliamo a meta’ la torta e nella parte inferiore spalmiamo la confettura extra di albicocche, copriamo con l’altro disco e spolverizziamo con lo zucchero a velo. 

Vi faccio i miei auguri di un buon fine anno passatelo sereni e gioiosi con le persone con cui state meglio! E…

PENNETTE PICCANTI

In questi giorni girando per i blog ho letto che avete mangiato abbastanza e allora ho pensato di fare un primo cercando di tenerlo sul leggero ma sempre con gusto…
Ingredienti per 2:
180 gr. di pennette rigate Verrigni
1 confezione di conserva biologica di “pomodorino del piennolo del Vesuvio D.O.P.” Casa Barone
100 gr. di tacchino affumicato tagliato a dadini
2 cucchiai di olio evo Dante
1/2 cipolla rossa di Tropea
1 cucchiaino di peperoncino
1/2 cucchiaino di aglio TecAl
sale
Mettiamo la pentola con l’acqua e il sale a bollire. Nel frattempo tagliamo la cipolla sottile e la mettiamo a rosolare in una padella con l’olio. Aggiungiamo i dadini di tacchino e la conserva di pomodorini, l’ aglio, il peperoncino e un po’ di sale. Facciamo cuocere a fuoco lento per 15 minuti. Scoliamo la pasta, versiamo una tazzina di acqua di cottura nella padella e aggiungiamo anche la pasta. Facciamo saltare per pochi minuti e quando si sara’ asciugata mettiamo nei piatti!

TORTA CON CREMA AL TORRONE

Passato anche il Natale… Quest’ anno un po’ sotto tono, vuoi per la crisi, vuoi per uno spirito che a me non e’ piu’ arrivato… Pero’ mi sono  impegnata per il dolce! Non e’ bellissimo ma devo dire che e’ venuto buono!
Ingredienti per il pan di spagna da 22 cm. :
4 uova
160 gr. di zucchero
80 gr. di farina “00” Molini Rosignoli
80 gr. di frumina
1/2 bustina di lievito
scorza di limone
Per la crema:
3 uova
50 gr. di farina “00” Molini Rosignoli
1 cucchiaino di succo di limone
450 gr. di latte
250 gr. di torrone
50 gr. di zucchero
Per la glassa:
100 gr. di panna fresca
150 gr. di cioccolato fondente
Per bagnare ho usato il liquore strega
Iniziamo con il fare il pan di spagna : sbattiamo le uova con la frusta elettrica per 15 minuti con lo zucchero finche’ non saranno chiare e spumose. Mettiamo la scorza del limone e setacciamo nel composto la farina mescolata alla frumina e al lievito e amalgamiamo delicatamente per non smontare il composto. Quando sara’ tutto omogeneo mettiamo in uno stampo a cernirera e cuociamo in forno gia’ caldo a 170° per 35 minuti, mi raccomando non apriamo il forno prima di 15 minuti. Per la crema scaldiamo il latte con il succo del limone, e in un’ altra ciotola sbattiamo le uova con lo zucchero e la farina. quando il latte si e’ intiepidito versiamo il composto di uova dentro e rimettiamo sul fuoco mescolando fino a quando non si sara’ addensato. Portiamo a bollore per qualche secondo la crema, mettiamo il torrone precedentemente sbriciolato, togliamo dal fuoco e facciamo amalgamare tutto. Tagliamo il pan di spagna in tre sezioni e bagniamo con il liquore strega, nel primo strato stendiamo la crema, ricopriamo con un ‘altro disco e cosi’ via fino a ricoprirlo con l’ultimo pezzo di pan di spagna. Prepariamo la glassa, prendiamo un pentolino e facciamo bollire la panna, a bollore spegniamo il fuoco e versiamo la cioccolata spezzettata precedentemente. Mescoliamo fino a quando non sara’ diventata una crema liscia e lucida. Versiamo subito sulla torta e livelliamo. Mettiamo in frigo per almeno tre ore. Io l ‘ho decorata con pasta di zucchero e marzapane!

Scusate le foto ma in quel momento si pensa piu’ a mangiare che a fotografare:-) Se non ho fatto gli auguri a tutte vi chiedo scusa e li faccio di cuore ora!

MUFFIN PANPEPATOSI E …. TANTI AUGURI!!!

E’ arrivato il 24!!!! Sono appena tornata a casa dalle ultime spese… Un delirio! Gente che corre… che spinge… Io in crisi…ma ce l’ho fatta! Per fortuna che stasera siamo a cena dai miei e io avevo il compito del dolce, speriamo mi sia venuto bene ve lo postero’ di sicuro se e’ buono! Oggi vi faccio i miei auguri di cuore, spero che passiate un Natale sereno e che vi dia gioia! Vi abbraccio tutte !

Ingredienti:
150 gr. di farina integrale
150 gr. di farina “00” Molino Chiavazza
2 uova
100 gr. di ricotta
120 gr. di zucchero di canna
1/2 bustina di lievito
50 ml. di olio di semi Dante
1/2 cucchiaino di zenzero
1/2 cucchiaino di cannela regina TecAl
1/2 cucchiaino di pimento
1/2 cucchiaino di polvere di chiodi di garofano
scorza di un’arancia e di un limone bio
125 gr. di zucchero a velo
2 cucchiai di succo di limone

Mescoliamo le farine con le spezie e il lievito. In un’altra ciotola con le fruste montiamo le uova con lo zucchero. Quando saranno diventate spumose aggiungiamo la ricotta, l’olio e le scorze dell’arancia e del limone. Setacciamo la farina nella crema amalgamando lentamente dal basso verso l’alto. Versiamo un po’ piu’ della meta’ del composto nei pirottini e inforniamo in forno gia’ caldo a 170°  per 25/30 minuti. Appena sfornati mescoliamo 125 gr. di zucchero a velo con 2 cucchiai rasi di succo di limone e facciamo una glassa da versare sopra i muffin tiepidi.

TORTA DELLA NONNA CON CREMA AL LIMONE

Ho deciso che rimando tutto al 24! Come… ?!  Dite che sono matta?! Si lo so ci sara’ un caos ma sono temeraria e poi ho letto care amiche che tante di voi sono di corsa come me… Cosi’ mal comune mezzo gaudio:-) Oggi ho anche un pensiero speciale per Luisa che da la tesi e io purtroppo per via del lavoro non posso essere presente, ma lei lo sa che con il cuore sono li!
Ingredienti :
300 gr. di farina “00” Molino Chiavazza
120 gr. di zucchero
120 gr. di burro
2 cucchiaini di lievito
1 bustina di vanillina
un pizzico di sale
50 ml. di latte
1 uovo piu’ un tuorlo
Per la crema: 
500 gr. di latte
3 tuorli
la scorza e il succo di un limone bio
150′ gr. di zucchero
50 gr. di farine “00” Molino Chiavazza
pinoli e zucchero a velo come copertura 
Per iniziamo facciamo la frolla. Mettiamo in una ciotola la farina, il burro a pezzi, il sale, il latte,  le uova, la vanillina, lo zucchero e il lievito. Amalgamiamo tutto, formiamo una palla e la avvolgiamo con la pellicola. Mettiamo in frigo per un’ora. Nel frattempo prendiamo un pentolino e facciamo scaldare il latte con la scorza del limone, non lo facciamo bollire. Con le fruste montiamo i tuorli con lo zucchero, aggiungiamo il succo di limone e la farina e amalgamiamo tutto. Versiamo il latte caldo nel composto di uova e rimettiamo sul fuoco basso. Mescolando sempre portiamo a bollore. Quando si sara’ addensata la crema la lasciamo intiepidire. Riprendiamo la frolla e la dividiamo in due parti, la prima la stendiamo in uno stampo da 24, io ho usato quello in silicone della Happyflex. Versiamo all’ interno la crema tiepida e copriamo con l’altra parte di pasta che abbiamo precedentemente steso. Mettiamo dei pinoli e inforniamo a forno gia’ caldo a 170° per 40 minuti. Sfornata la torta la spolverizziamo con un po’ di zucchero a velo.