ORSETTO CHARM E NUOVA COLLABORAZIONE

Ciao a tutte! In questo periodo ho fatto piu’ fatica a venire a trovarvi e mi dispiace. Purtroppo tra impegni lavorativi e internet ad intermittenza ho dovuto diradare… Perdonatemi cerchero’ di rimediare in questi giorni. Questo orsetto l’ ho fatto per Luisa per una delle nostre cenette e non so avete presente i charms sui braccialetti  la mia idea e’ che fosse carino cosi’…L’ho fatto anche perche’ mi sono arrivati gli stampi della Happyflex ed ero curiosa di testarne uno subito. 
Si cucinano benissimo i dolci, non si attaccano anche perche’ sono fatti di silicone purissimo e cosa da non sottovalutare sono made in Italy. Se andate a vedere sul sito Happyflex vedrete che vasta gamma di stampi, decorazioni e altre novita’ ci sono e per chi come me ama fare ogni volta sia dolci che salati di varie forme e’ un paradiso!
Ingredienti:
200 gr. di farina Molini Rosignoli
250 gr. di ricotta
120 gr. di zucchero
2 cucchiai di frumina
succo di mezzo limone
100 gr. di granella di mandorle
50 gr. di farina di mandorle
1 bustina di lievito
1/2 bicchierino di amaretto di Saronno
50 gr. di cioccolato bianco a pezzettini
2 uova
latte q.b.
Montiamo con le fruste le uova con lo zucchero. Quando sara’ diventato cremoso aggiungiamo la ricotta, l’amaretto di Saronno e  il succo di limone amalgamiamo tutto bene. In una ciotola mettiamo la farina normale e quella di mandorle, la frumina, il lievito e mescoliamo tutto, poi inseriamo dentro il composto di ricotta e mescoliamo fino a quando sara’ tutto amalgamato, infine aggiungiamo la granella di mandorle e i pezzetti di cioccolato bianco amalgamandoli grossolanamente. Versiamo nello stampo e inforniamo a forno gia’ caldo a 170° per 40 minuti. Sfornato ho aspettato che si raffreddasse un po’ e l’ ho decorato con del cioccolato bianco sia sugli occhi che sulle zampe. Ho aggiunto dei cuoricini e con la pasta di zucchero ho fatto il fiocco! Con questo partecipo al contest di La fata golosa che voleva qualcosa di stiloso e io ho fatto un charm da braccialetto:-)

LA SIGNORA TORTA DI MELE

Mi sono svegliata stamattina e’ fuori e’ spuntato il sole! Una gioia! con tutti i disastri che ha fatto in giro per l’Italia una tregua serviva. Da un po’ ho scoperto questa torta di mele dove un guscio di frolla croccante racchiude un morbido ripieno di mele… A me piace molto e vi lascio la ricettina:-9
Ingredienti per uno stampo da 20/22 :
Per la frolla:
300 gr. di farina Molino Chiavazza
150 gr. di burro
80 gr. di zucchero
1 cucchiaino di lievito
latte q.b.
Per la farcia:
4 mele
succo di un limone
1 bicchierino di rum
1 cucchiaio di amizea del Molino Chiavazza
1 sacchetto di pinoli
1 cucchiaino di cannella regina Tec Al
100 gr. di zucchero di canna
Mettiamo in una ciotola la farina con un pizzico di sale, il lievito e il burro. Impastiamo tutto velocemente aggiungendo un po’ di latte fino a quando non avremmo formato un impasto compatto non troppo morbido. Formiamo una palla e lasciamo un’ ora in frigo. Per il ripieno laviamo e sbucciamo le mele, le tagliamo a spicchi sottili dentro un recipiente dove aggiungeremo il succo di limone, il rum, la cannella, lo zucchero, i pinoli e il cucchiaio di amizea. Lasciamo macerare fino a quando non sara’ pronta la pasta. Poi prepariamo la tortiera , con l’aiuto del mattarello stendiamo poco piu’ della meta’ della pasta fino ad ottenere una sfoglia tonda spessa circa 1/2 cm. che adagieremo nella tortiera dai bordi alti. Inseriamo il composto di mele formando una montagnetta al centro. Stendiamo la rimanenete pasta e andiamo a ricoprire totalmente il composto, uniamo i due bordi di pasta schiacciandoli con una forchetta fino a sigillarli. Fare dei fori in superficie e se vogliamo aggiungiamo delle decorazioni se ci avanza della pasta. Spennelliamo tutta la superficie con il latte e inforniamo a forno gia’ caldo a  180° per 20 minuti. Dopo di che’ abbassaimo la temperatura a 160° per altri 20 min. e infine terminiamo la cottura a 140° per altri 20 min. A cottura avvenuta spennelliamo la superficie della  torta con un uovo sbattuto e cospargiamo con dello zucchero di canna lasciandola raffreddare nel forno con lo sportello un po’ aperto.

Ed eccola qui… Un profumo ed un gusto …. Ne volete una fettina?!

SPAGHETTI CON PESTO GELATINOSO

Oggi giornata piovosa… ma non ci facciamo rattristare per questo! Arrivo in extremis per il contest di Claudia di My Ricettarium e in collaborazione di Nonna PaperaDolcipensieri “Che pesto ti frulla”!
Ingredienti per 2 persone:
200 gr. di spaghetti
200 gr. di pomodorini pachino
20 foglie di basilico
2 zucchine
150 gr. di mandorle pelate
1 foglio di colla di pesce
olio evoDante
pepe neroTec Al
un pizzico di peperoncino
sale
grana da grattuggiare

Per prima cosa facciamo la gelatina, laviamo e tagliamo le zucchine a dadini e le mettiamo in una padella antiaderente con un po’ di olio evo, cuociamo a fuoco medio per 10 minuti finche’ non si saranno ammorbidite. Le mettiamo nel contenitore del frullatore meglio se sono tiepide, insieme alle mandorle e alle foglie di basilico e un cucchiaio di olio, frulliamo tutto. Prendiamo il foglio di colla di pesce precedentemente messo ad ammollare nell’acqua e lo mettiamo nel composto di zucchine. Trasferiamo in un pentolino e cuociamo a fuoco basso per altri 10 minuti. Poi lasciamo raffreddare e mettiamo in frigo per due ore a solidificare. Trascorso il tempo mettiamo l’acqua per la pasta a bollire. Prendiamo una padella con un po’ di olio e facciamo saltare i pomodorini con un pizzico di sale, pepe nero e il peperoncino. Scoliamo la pasta e la trasferiamo nella padella dei pomodorini facendo amalgamare il tutto. Impiattiamo e sopra la pasta mettiamo delle knel di gelatina che si sciogliera’ con il calore della pasta. Una grattugiata  di grana ed il piatto e’ pronto!

   

CHI HA MESSO LE DITA…..?! NUOVA COLLABORAZIONE

Ieri sera ho fatto una cena speciale… Dita cotte! Una specialita’ ve lo assicuro, se poi le condite con un po’ di……

sangue sono ancora piu’ buone! AH AH Sto scherzando! Ma visto che siamo vicino ad Halloween ho voluto fare qualcosa di terrificante!
Cosi’ ho potuto usare l’ottima farina dei Molini Pivetti che ne hanno gentilmente mandato tre chili.

Ingredienti per 20 dita:
300 gr. di farina Molini Pivetti
150 gr. di burro
1 uovo
120 gr. di zucchero a velo vanigliato
20 mandorle intere
1/2 cucchiaino di lievito
Mettiamo la farina in una terrina e facciamo una fontana, al centro mettiamo l’ uovo, lo zucchero, il burro e il mezzo cucchiaino di lievito. Amalgamiamo il tutto velocemente, formiamo una palla, la mettiamo in una pellicola e facciamo riposare in frigo per un’ora. Dopo mettiamo della carta da forno su una placca e iniziamo a modellare le dita facendo dei bastoncini lunghi 15 cm. e grossi come un dito. Facciamo le striature con un coltellino e ad una estremita’ mettiamo una mandorla come unghia. Inforniamo a forno gia’ caldo a 170° per 20 minuti. Sforniamo lasciamo raffreddare e condiamo con… salsa di pomodoro! Scherzetto:-)

TORTA DI MELE CON SEMI DI PAPAVERO E NUOVA COLLABORAZIONE

 Questi giorni ho girato come una trottola diecimila cose da fare, lavoro, pulizie, corsi e che non ho bimbi! Pero’ mi e’ arrivata a casa un pacco che ha meritato tutta la mia attenzione…

Melandri Gaudenzio e’ un’azienda che seleziona legumi, cereali e semi oleosi tutti rigorosamentedi prima qualita’ e biologici. E’ nata nel 1947 a Bagnacavallo di Ravenna e ricerca le migliori materie prime controllandole con accuratezza in tutte le fasi del processo produttivo. Ci offre una vasta gamma di prodotti che comprende oltre ai legumi, cereali e semi oleosi anche delle farine naturali senza l’aggiunta di conservanti, aromi o altri additivi. Sono sempre a base di legumi o cereali cosi’ non rinunciamo mai al gusto!
Insieme e’ allegato anche un ricettario dove ho subito provato a fare questa torta squisita:-)
Ingredienti:
200 gr. di semi di papavero Gaudenzio Melandri
160 gr. di burro
140 gr. di zucchero a velo vanigliato
160 gr. di cioccolato fondente
5 uova
2 mele
1/2 bustina di lievito
1 cucchiaio raso di farina Molino Chiavazza
Montiamo il burro ammorbidito con lo zucchero a velo fino ad ottenere una crema morbida e spumosa, aggiungiamo i tuorli uno ad uno continuando a montare il tutto. Aggiungiamo la cioccolata fusa, non troppo calda, la farina e il lievito. Uniamo i semi di papavero e infine delicatamentele chiare montate a neve. Mettiamo il composto in una teglia da 24 cm. e ricopriamo con le fettine di mela. Preriscaldiamo il forno a 200° inforniamo la torta per 10 min. poi abbassiamo a 180° per un’ora circa. Vi assicuro che e’ veramente buona con i semini che “scrocchiano” ed e’ morbidissima!